Il livello di vitalità 

Ci può essere anche un’altra ragione per la quale, proprio adesso, ti è stato diagnosticato un cancro. Può essere, infatti, che in questo momento il tuo corpo non abbia la vitalità necessaria per eliminare le cellule malate. 

L’importanza del nostro livello di vitalità 

Il nostro livello di vitalità è la conseguenza di un’energia di buona qualità e in buona quantità. Se è buona, la qualità della nostra energia è mutabile perché si adatta ai cambiamenti interni ed esterni: ad esempio cambia con le stagioni, è influenzata dalla nostra alimentazione, dalle nostre emozioni ecc. Deve essere anche in giusta quantità: né troppa né insufficiente. 

Dal punto di vista fisiologico, il buon funzionamento del corpo necessita di energia; di conseguenza, una carenza di energia obbligherà il corpo a concentrare la propria attenzione nel mantenere in equilibrio le funzioni e i tessuti più importanti, tralasciando altri tessuti. 

Completo quest’informazione con il punto di vista della medicina cinese: secondo questa tradizione, ogni sintomo è dovuto a un blocco energetico: la prevenzione o la guarigione della malattia passa dunque attraverso il ristabilimento del livello e della circolazione dell’energia.

Ora ti propongo delle osservazioni sull’intreccio fra vitalità, stress psicologici e sintomi. 

Ognuno di noi, nel corso della vita, vive dei conflitti. La parola “conflitto” in questo caso rappresenta un aumento del livello di stress riguardo a una qualunque situazione (attenzione: non è utilizzata come sinonimo di “litigio” con altri!). Questo stress, che può essere fisico o emotivo, ci fa consumare energia. Se il mio livello di vitalità (linea orizzontale sul grafico) è alto, il mio corpo compenserà i diversi conflitti in atto senza esprimere nessun sintomo o malattia. 

Se invece il mio livello di vitalità è basso, il corpo manifesta dei sintomi; nei grafici seguenti vedi rappresentata questa situazione con livelli di vitalità decrescenti. 

Quante volte hai vissuto situazioni fonte di stress, di disagio, in cui non ti rispettavi fino in fondo e il tuo corpo ha iniziato a sviluppare malesseri e sintomi?
Sulla base di queste osservazioni, capirai che mantenere alto il livello di vitalità diventa un obiettivo prioritario per prevenire la malattia e per guarire. 

Tratto da "Supera una diagnosi da paura" di Sophie Ott, clicca qui