Chi ha Ucciso Rino Gaetano? Expand

Chi ha Ucciso Rino Gaetano? Con Libro Omaggio

9788899760014

Nuovo

Con "Chi ha ucciso Rino Gaetano?" ricevi in OMAGGIO il libro "Chi ha avvelenato Rudolf Steiner?"!

Maggiori dettagli

14,90 €

tasse incl.

Acquistando "Chi ha ucciso Rino Gaetano?" ricevi in OMAGGIO il libro "Chi ha avvelenato Rudolf Steiner?"!

CHI HA UCCISO RINO GAETANO?

La morte di Rino Gaetano fu persino argomento di discussione ufficiale in Parlamento, circostanza, in verità, sottaciuta inspiegabilmente dai mezzi di informazione.

L’attenta lettura delle narrazioni del cantautore crotonese fa emergere l’ esistenza di una realtà segreta, parallela e diversa rispetto a quella “offerta” alla cognizione e al giudizio della generalità delle persone. La realtà, naturalmente è sempre unica, però quando serve viene manovrata da una ristrettissima elite di superpotenti.

Tra gli argomenti di questo libro:

1. Una interrogazione parlamentare che sollevò dubbi inquietanti sul sinistro mortale di Rino Gaetano, una risposta evasiva del Governo e “censura del silenzio” sui massmedia.

2. Una “rosa assassina” e un “pugnale USA” nei brani di Rino Gaetano e le inchieste della Magistratura su la “Rosa dei Venti” e “Gladio”.

3. Nomi ed elementi precisi nei testi gaetaniani che portano a vicende e scandali politici con ruolo attivo e segreto di ambienti diplomatici e Servizi filo-USA in odore di logge massoniche. 

4. Gli intriganti parallelismi con una voce giornalistica scomoda, controcorrente, con fonti informative di altissimo profilo.

5. La morte prematura di un caro amico dell’artista e l’attività “misteriosa” presso uffici consolari stranieri.

6. Le sconcertanti vicende post mortem al cimitero del Verano ed una identità che porta alla luce incidenti stradali, all’ombra del platano, procurati da Servizi segreti e assassini.

CHI HA AVVELENATO RUDOLF STEINER?

I Gesuiti sono l'unica organizzazione occidentale che dispone di poteri occulti, in confronto le società segrete sono semplici boy scout.

Rudolf Steiner

Per chi abbia identificato in Rudolf Steiner una guida fondamentale tanto per la propria personale esistenza che per la società contemporanea, e non solo quale “creatore di senso” in un’epoca di dominante nichilismo antisociale, si pone come essenziale l’identificazione delle cause materiali e i fondamentali motivi spirituali che sostanziarono la vicenda della sua morte prematura.

I nemici più accaniti ed efficaci di Rudolf Steiner furono le Chiese e, a partire dalla fine della Prima Guerra Mondiale, il nascente movimento di destra radicale della Germania sconfitta, dai cui “lombi” ariosofici sarebbe stato partorito il mostro nazionalsocialista.

Quando diciamo “Chiese”, a parte luterani e protestanti che pur non mancarono di vomitare i loro insulti, intendiamo soprattutto quel particolare e fondamentale ambito cattolico che viene sotteso dalla parola “gesuitismo”, la cui violenta opposizione all’Antroposofia nacque in un momento storico ben preciso.

Perché Steiner venne così ferocemente avversato da ogni famiglia di “poteri”, palesi od occulti?

Questi ultimi oggi celebranti ulteriori connubi con un papa targato SJ, e con i potentati gesuitico-massonici trionfanti tramite l’oligarchia tecno-finanziaria che domina l’Europa sedicente “unita”...

PubblicazioneAprile 2016
Formato20 x 14 cm
Pagine246
ISBN No.9788899760014

Scrivi una recensione

Chi ha Ucciso Rino Gaetano? Con Libro Omaggio

Chi ha Ucciso Rino Gaetano? Con Libro Omaggio

Con "Chi ha ucciso Rino Gaetano?" ricevi in OMAGGIO il libro "Chi ha avvelenato Rudolf Steiner?"!

Bruno Mautone nato ad Ischia vive e lavora ad Agropoli (Salerno), dove svolge la professione di avvocato, cassazionista e ha ricoperto il ruolo istituzionale di sindaco.


Spostato con due figli, collabora con giornali, emittenti radio e TV locali; scrive articoli su politica, storia, musica. Attualmente conduce su CilentoRadio programmi quali Match Music e Horse with no name, ed è opinionista di attualità e politica su Cilento Tv.

Accetto

Questo sito potrebbe utilizzare alcuni cookie, come riportato nella nostra cookie policy | Cosa sono i cookie?