Thumb

Cambiare vita, quando vivi una vita che non ti piace, e non sai come fare…

Cambia vita, e…

… Non perderti neanche un secondo di questo meraviglioso regalo, concesso e scelto, chiamato VITA. Permettiti di viverlo nella sua totalità.

… Non ti riparare dietro parole vuote, carenti di significato per riempire questi vuoti interni che hanno paura di essere visti.

… Non ti rifugiare in quelle relazioni che non ti apportano nulla però ti causano sicurezza. E nemmeno in quel lavoro che non ti piace però ti permette di pagare l’affitto mensile.

… Non sminuire il tuo valore personale e il tuo potenziale credendo che non sarai capace di realizzare tutti i tuoi sogni.

… Non credere alle tue bugie quando ti racconti che la vita è dura, è difficile, è sofferta. Prendi la tua forza vitale e trasforma tutti questi pensieri negativi in convinzioni positive che, nel profondo di te, sai che sono vere.

Siamo vulnerabili… E quindi?

Attraversa quest’abisso quando sei davanti ad un’altra persona e hai paura che ti veda, che ti senta, che ti conosca e, invece di andartene via correndo, apriti essendo canale. Permetti che entri dentro di te, permettiti di aver fiducia e andare un passo oltre la tua vulnerabilità. Sei vulnerabile e quindi? Non succede nulla. Tutti lo siamo e chi cerca di nascondere questa grande qualità non si rende conto della sua grande capacità di umanità.

Per non sentire la vulnerabilità poiché ci connette con le insicurezze, molte volte cominciamo a rifugiarsi in meccanismi assurdi. Meccanismi che finiscono per essere così ripetuti da passare inosservati e diventano normali.  

Ma non è normale difendersi. È abituale, ma non è normale. È logico farlo in una situazione di rischio reale, ma lo facciamo molto più del necessario.

Cosa ci sta succedendo come società?

Si crea un’abitudine che incapsula in una realtà limitante. Per questo la proposta è di iniziare a fare qualcosa di diverso affinché la libertà interiore si possa creare in modo abituale. Per farlo, hai bisogno di te. In che tipo di società vuoi cooperare? In che tipo di vita vuoi essere protagonista?

Fai una lista di tutte quelle situazioni che ti fanno sentire vulnerabile in qualsiasi aspetto possibile… con il tu@ compagn@, con il tuo lavoro, con la tua famiglia, con gli amici, con te stesso, con i soldi o la malattia, con ciò che è fisico, con ciò che è accademico…con tutto quello che ti viene in mente e ogni volta che ti viene in mente qualcos’altro, aggiungilo.

Adesso prendi tutte queste situazioni e cerca di far qualcosa a riguardo.

Come puoi essere diverso in questa situazione?  Concediti il coraggio di vivere la vita diversamente e di sperimentare. Se, per esempio, senti vergogna nei riguardi di una persona in concreto, esci con lei. Perché? Per il semplice fatto di osservarti, di conoscerti, di trascorrere tempo con te stesso ed entrare un poco di più dentro di te. Questa situazione è uno strumento affinché tu possa andare oltre e scoprire i tuoi grandi tesori e potenziali.

Hai tutto, abbassa le barriere e vivi la vita!

Tutte queste barriere di separazione ti allontanano da te stesso. Tutte queste apparenti protezioni sono false. Non ne hai bisogno di così tante. Hai tutto. Lascia cadere tutti questi “rifugi” perfettamente creati da questa mente per proteggere la personalità e ABBI FIDUCIA NELLA VITA.

Se sei capace di aver fiducia nella vita è perché stai avendo fiducia in te. Forse stai cambiando e non ne hai più bisogno di rifugiarti. Forse puoi sentire che la tua libertà inizia quando ti liberi di tutte queste corazze.

Ci sono persone che si rifugiano in un’apparenza che nasconde parti di loro stesse. In qualche modo il liberarsi di strati è qualcosa che dovremmo fare quasi senza sosta. Siamo così infiniti che è proprio un continuo lasciar andare.

Un esercizio per lasciar andare

Per questo ti propongo un esercizio che puoi integrare in aggiunta al tuo lavoro personale continuo di auto-osservazione:

Per un paio di settimane, se puoi, fai un esercizio quotidiano e poi mi racconterai i risultati.

Tutti i giorni mentre ti togli il pigiama, fai attenzione a tutte quelle corazze che ci sono e che stai lasciando andare. Man mano che ti vesti per iniziare il giorno, presta attenzione e osserva che tipo di cose nuove stai integrando nella tua vita.

Quando arriva la notte, prima di svestirti, presta attenzione a che tipo di “rifugi” hai avuto durante il giorno. Presta bene attenzione ai pensieri, ai meccanismi di evasione, di fuga, alle corazze, poiché tante volte non c’è bisogno di nessun movimento esterno ma piuttosto interno.

Una volta che li hai identificati, svestiti con coscienza.

Senti. Fai qualche movimento fisico come per lasciar andare. Scuoti il tuo corpo.

In seguito, quando ti vestirai per andare a riposare, fallo con l’intenzione di integrare cose nuove, più fiducia, più libertà, (cose) più in linea con il tuo nuovo io avendo realizzato l’atto simbolico, e in tante occasioni reale, di lasciar indietro ciò che già non serve.

Durante queste due settimane, consolida e rafforza il lasciar andare queste corazze dove senti che c’è più attaccamento e difficoltà. Al tempo stesso, nota la leggerezza che ti arriva al lasciar andare e integrare il nuovo.

Desidero sapere i tuoi risultati!!! Sicuramente avrei trasformato molto!!!

La carta n.20: la Speranza

Per concludere, condivido una parte del testo della carta 20, Speranza, de I Misteri del Femminino per Uomini e Donne:

“ Cosa c’è nel tuo essere interiore che ti inquieta, che ti fa ritirare dal mondo e addentrare in te? Quali messaggi stai ancora sostenendo, dove invece di sentirti in connessione con il Tutto che ti avvolge, ti senti separato del mondo? Concediti un momento per espiare e prendere un po’ d’aria, lascia uscire le tue paure, prenditi un secondo per vedere cosa si nasconde dietro le tue corazze o difese. Senti le aree della tua personalità. Respira. Che età hai in questo spazio che si trova ancora dentro di te? Incarna queste forme, questa età e respirala. Guarda la carta e diventa una con essa. Lasciati impregnare, energizzare, lascia che ti trasformi. Tutto ciò che vedi è un tuo riflesso”.

Isabella Magdala,  Psicoterapeuta e ricercatrice. Autrice di I Misteri del Femminino per Uomini e Donne. Curatrice del sito www.isabellamagdala.com

Potrebbe interessarti anche:

Magdala Isabella

Autore: Isabella Magdala

Isabella Magdala®, è psicologia e terapeuta formata in differenti campi relazionati con il corporeo, le emozioni e le loro origini. È un’esploratrice della saggezza ancestrale: da anni ha intrapreso un lungo viaggio attraverso le diverse culture grazie al quale ha riscoperto la Sessualità Sacra e i suoi archetipi. È la creatrice del metodo I Misteri del Femminino per Uomini e Donne® che attualmente la sta portando a formare persone a livello mondiale. Le carte, nate da questo metodo, permettono di riscoprire i meravigliosi tesori che dimorano in te, affinché tu li possa condividere con l’Universo partendo dal tuo massimo potenziale e, al tempo stesso, dalla tua massima semplicità. Puoi trovare maggiori informazioni sull’autrice al sito www.isabellamagdala.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *