Schermata 2019-06-28 alle 11.19.56

Claudio Naso: il messaggero degli alieni che condusse al disarmo atomico durante la Guerra fredda

Claudio Naso: il messaggero degli alieni

Claudio Naso

 Voglio descrivervi una delle storie più nascoste dell’ufologia mondiale.

Quella di Claudio Naso. L’uomo che ha condotto allo storico accordo per il disarmo atomico tra Reagan e Gorbaciov nella seconda metà degli anni ‘80.

Condividendo ai “Potenti della Terra” un messaggio della razza extraterrestre dei pleiaidiani, ricevuto in seguito ad un “incontro ravvicinato” avvenuto fuori casa sua a Milano.

Claudio aveva come obiettivo quello di dire la verità sull’esistenza della Realtà Extraterrestre, rendendola fruibile alla gente comune, senza filtri e censure di alcun tipo, attraverso la carta stampata, la radio, e la televisione, per arrivare alla masse più facilmente.

La sua non era un’Ufologia per le élite, ma per il popolo.

 

Le Plejadi Arcadia: la rivista

Copertina della rivista “Sky sentinel”. Anno 2 – n° 18 1987

Ideò, insieme al famoso scrittore Peter Colosimo, il gruppo di studi ufologici Le Plejadi Arcadia, con sede a Milano. Furono loro a pubblicare e distribuire tramite abbonamento la rivista cult “Sky Sentinel”.

La rivista autoprodotta era dedicata all’Ufologia nella sua varietà: Contattismo, Casistica di Avvistamenti Ufo, Fenomeni Psichici, Archeologia Spaziale, Ricerca di Frontiera ecc… Affiliata al “Centro Pilota” della protezione civile europea, descriveva la Realtà dei fatti così come si presentava, con un linguaggio accessibile a tutti.

Erano contenuti scomodi per l’epoca, e sopratutto senza censure e compromessi con il sistema politico; inoltre non avevano alcun tipo di sponsor che potesse dir loro cosa scrivere e cosa non scrivere.

La Mission della “Sky sentinelL” era informare le persone – e non di “disinformare”.

La rivista ebbe un successo notevole un po’ in tutto il territorio nazionale, aprendo la mente a molte persone su certe tematiche.

I poteri forti contro Claudio Naso

Claudio Naso con la moglie Rosalba Fazio tratta dal programma tv Lupo Solitario

Naturalmente, ciò fece anche aumentare il numero dei nemici di Claudio Naso e del suo operato… Sopratutto tra i Poteri Forti a livello mondiale, che ancora oggi controllano buona parte di questo pianeta.

Tuttavia Claudio ebbe una sua rubrica nel programma televisivo “Lupo Solitario” di Antonio Ricci, dove faceva l’inviato per raccogliere le testimonianze di avvistamenti Ufo, e incontri ravvicinati con gli Alieni.

Fu ospite, come la moglie Rosalba Fazio, anche in altre trasmissioni televisive; sia locali, che nazionali, come “Italia Misteriosa”, condotta dal bravissimo Giorgio Medail.

Organizzò in Italia il primo e il secondo convegno europeo di ufologia.

Claudio Naso al 2° Congresso europeo di Ufologia

Ha ospitato a Milano – sia a casa sua che presso la sede del gruppo di studi ufologici le Plejadi Arcadia – politici, esponenti di rilievo della società civile, industriale, ricercatori, militari di alto grado, compresi un Generale dei Marines a 4 stelle e un senatore degli Stati Uniti, che volevano informarsi sulla questione extraterrestre, per avere delle riposte (ne parleremo dopo).

Naturalmente, il tutto sotto la massima riservatezza, ai limiti del Top Secret.

  

Il messaggio dei pleiadiani

Disegno di Claudio Naso delle razze aliene Pleiadiane

In seguito a un incontro del “terzo tipo” con esseri provenienti dall’ammasso stellare delle Pleiadi, a Claudio Naso fu lasciato un messaggio:

scrivere una lettera indirizzata a 13 capi di stato, compreso il Papa, oltre all’ONU e la CEE, in cui si ammoniva di sospendere le sperimentazioni nucleari, poiché il Pianeta Terra si stava avviando verso una catastrofe climatica: “i continenti stanno iniziando a sprofondare e l’asse terrestre si sposta verso Est”.

Lo possiamo notare anche noi: sono palesi gli sconvolgimenti climatici degli ultimi anni.

In ogni caso, l’unico che rispose alla lettera fu Gorbaciov dal Cremlino.

Gli americani pagarono il loro rifiuto iniziale a caro prezzo, visto che non riuscirono più a inviare navicelle nello Spazio. Rinviarono il lancio dello “Space Shuttle” per ben 18 volte.

Fino alla famosa esplosione dello Shuttle del 28 gennaio 1986, fatta vedere dai telegiornali di tutto il Mondo.

 

L’interesse USA per Claudio Naso

Ragion per cui, il generale dei Marines a 4 stelle Merlin S. Gagle jr e il Senatore degli Stati Uniti Alan Hale durante la primavera dell’ ’86, andarono fino a Milano, dove viveva Claudio Naso, per chiedergli cosa avrebbero dovuto fare per inviare le loro navicelle nello spazio. Il tutto rimase TOP SECRET.

Stretta di mano tra Reagan e Gorbaciov. Washington 1987

Claudio ribadì che avrebbero dovuto sospendere le sperimentazioni nucleari.

In ogni caso, dopo quest’incontro, Claudio Naso fu nominato “Generale ad Honorem a Vita” della “NATIONAL CIVILIAN GUARD” statunitense: è una carica a vita, un conferimento concesso solo per meriti eccezionali.

Ho visto personalmente il “tesserino ufficiale” che gli hanno consegnato le autorità statunitensi, e l’ho documentato nel mio libro “Cosa Nascondono i nostri Governi?”.

Dopo qualche mese dalla visita, nell’Ottobre del 1986 ci fu il famoso vertice di Reykjavic in Islanda tra l’allora Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan, e il Segretario del Partito Comunista dell’Unione Sovietica Michail Gorbaciov.

Il vertice gettò le basi per un accordo di riduzione delle testate nucleari, da parte delle due Super Potenze.  Sancito circa un anno dopo, l’8 dicembre 1987 a Washington, dagli stessi capi di stato con il Trattato INF. 

Un trattato che portò alla eliminazione dei missili nucleari a raggio intermedio, installati in Europa dagli Stati Uniti e dall’Unione Sovietica.

 

Naso e il suo film sulla storia dell’umanità

In quel periodo Claudio Naso, scrisse anche una sceneggiatura cinematografica per un film da lui ideato, di cui detiene tutt’ora i diritti di autore.

Creo una società a Milano di nome “CANON” srl, attraverso cui cercava finanziamenti per produrre il Film.

Il progetto trovò subito l’interesse internazionale, statunitense in particolare, come i produttori di Star Trek.

Iniziarono anche i provini per gli attori in Italia… Ma, breve tempo, una serie di ostacoli sempre crescenti si presentarono sulla realizzazione del suo progetto cinematografico, che spinsero Claudio ad interrompere la sua realizzazione.

In quel periodo Claudio ricevette una serie di telefonate e di visite private in cui gli intimidirono di interrompere il suo lavoro di divulgazione della Realtà Extraterrestre.

Improvvisamente, finirono le sue partecipazioni a trasmissioni televisive, la realizzazione del Film fu bloccata, fino a fargli il vuoto attorno… 

Lo allontanarono anche quelle persone che per anni aveva ospitato a casa sua, spesso fino all’alba, per informarli sulla Realtà Extraterrestre.
Alcuni di loro su quelle informazioni si sarebbero fatti una carriera sia come ricercatori che come  scrittori anche senza aver mai visto niente di extraterrestre in vita loro… A differenza di Claudio Naso, che era in contatto con Esseri Extraterrestri.

Così, dopo una serie di traversiedecise con la famiglia di andarsene da Milano e trasferirsi in Romagna, sua Terra d’origine, dove ha trascorso la sua esistenza fino alla sua morte avvenuta a Ravenna il 30 Ottobre 2010.

 

Conferme scientifiche delle rivelazioni del 1985 

Ritornando a ciò che gli dissero i pleiadiani nel 1985, riguardo al fatto che l’Asse Terrestre si stesse spostando verso Est, con gravi conseguenze per il Pianeta….

Qualche anno fa il ricercatore Janli Chen ha presentato i risultati di un suo studio effettuato con i colleghi dell’Università del Texas all’American Geophisical Union in cui ha osservato che dal 2005 al 2011, l’asse della Terra si è spostato verso Est.

Nel 2016 due ricercatori del JPL NASA, Surendra Adhiakari e Erik Ivins, hanno asserito che l’Asse Terrestre si sta spostando verso Est.

In seguito a una loro ricerca fatta tra il 2003 e il 2015, il cui risultato è stato pubblicato su “Science Advances”.

Claudio Naso è uomo che avrebbe meritato il “Premio Nobel” per la pace. Invece, hanno cercato di distruggerlo e cancellarlo, anche facendo sparire tutti i suoi documenti …Ma non ce l’hanno fatta!

 

FONTI:

https://www.ecoblog.it/post/119747/la-fusione-dei-ghiacci-della-groenlandia-sta-spostando-lasse-di-rotazione-terrestre
http://www.meteoweb.eu/2016/04/nasa-asse-della-terra-si-sta-spostando-verso-est-colpa-dei-cambiamenti-climatici/666386/
http://www.permarecontromano.it/buona-condotta-del-24-ottobre-2017/

Nota: Tutta la sua storia dettagliata, il suo contatto con i Pleiadiani, la visita a Milano del Generale dei Marines e del Senatore degli Stati Uniti, le documentazioni, sono presenti  nel libro “Cosa nascondono i Nostri Governi?”.

Di Litta Carlo

Autore: Carlo Di Litta

Carlo Di Litta è ricercatore e reporter indipendente nel campo ufologico e delle realtà Extraterrestri. Protagonista di diversi avvistamenti sin dalla più tenera età, più volte fotografati e filmati. Sostenitore del libero pensiero e della libera diffusione delle informazioni. Nato a Caserta, vive a Ravenna dal 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *