Colorful International Children's Book Day Event Facebook Event Cover (9)

Color brand identity: come scegliere il colore giusto per il proprio logo?

Il colore del logo

Come scegliere il colore del proprio logo? Questo aspetto è molto importante perché è il biglietto da visita del nostro brand.

Solo chi conosce il potere dei colori comprende meglio l’importanza di questa scelta. La scelta del giusto colore per il nostro logo può addirittura influire sui nostri profitti e sul nostro successo. Questo perché il logo aziendale rappresenta l’essenza dell’azienda stessa ed è fondamentale che questo strumento comunichi un’energia positiva.

Partiamo da un esempio. Qualche tempo fa, Alex scelse un logo per una associazione culturale. Questa associazione era finalizzata alle attività di gruppo e a conferenze culturali. Purtroppo venne fatto un errore nella scelta del colore, optando per un logo color scuro, blu notte.

L’impatto che questo logo aveva sulle persone non era positivo perché non faceva per nulla pensare ad attività di svago o di aggregazione. Gli fu fatto notare l’errore, quindi Alex cambiò immediatamente il colore del logo, optando per il giallo. Con questo cambiamento ci furono più persone disponibili alla partecipazione alle attività dell’associazione. Il colore giusto determinò il successo di quell’associazione culturale.

Font e colore comunicano l’azienda

Il logo trasmette i valori dell’azienda e dice che tipo di prodotto vuole offrire ai suoi clienti. Per questo bisogna partire dalla scelta del giusto font, ossia di un’immagine che rappresenti perfettamente lo spirito aziendale.

Fatta questa doverosa premessa, andiamo a considerare alcuni colori fondamentali in relazione ai loghi.

Iniziamo dai colori primari: rosso, giallo e blu.

Il rosso è un colore molto utilizzato perché non passa certo inosservato. Inoltre molte persone hanno un alto indice di gradimento di questo colore: per molti il rosso è il colore preferito. Al di là di ciò, il rosso è molto utilizzato nelle industrie alimentari (possiamo far riferimento al logo della Coca-Cola e della Barilla), perché il rosso favorisce l’appetito (immaginiamo un bel piatto di pasta al sugo).

Questo è anche il colore delle passioni e favorisce l’eccitamento delle persone. Per questa ragione spesso la scritta SALDI si presenta rossa. Il messaggio è chiaro: affrettati, sii emozionato, perché questo è il momento giusto per fare i tuoi acquisti.

Passiamo al giallo, un colore molto solare, ideale per le aziende che hanno a che fare con l’energia solare o l’energia in genere (pensiamo al logo Agip o Shell). Vi è un’associazione di pensiero abbastanza automatica tra l’energia e il colore giallo, per questo è il colore più utilizzato dalle aziende petrolifere o energetiche. Il giallo favorisce anche la comunicazione, perciò sarebbe il giusto colore per aziende collegate ai mass media o in genere alla diffusione di informazioni (pensiamo al logo del National Geographic).

Il giallo è dunque il colore del sole, che si associa alla fonte della vita e del calore. Tutte le aziende collegate a questi concetti possono serenamente affidarsi a questo colore.

Eccoci giunti al blu, il colore che insieme al rosso risulta essere tra i più graditi al mondo.

Questo colore è portatore di molte informazioni ed emozioni, poiché si associa al potere dei mari e dei cieli. Il blu è un colore molto rilassante, che infonde pace e sicurezza, proprio come se fossimo stesi su un campo ad osservare un cielo terso. Il blu riduce lo stress e suggerisce persino dei valori, come quello della lealtà (non a caso è stato scelto dalla Polizia). Per quanto concerne il suo potere di rilassatezza, il blu si sposa perfettamente con aziende che puntano all’interazione (pensiamo a Facebook, Twitter o Skype).

Altri colori : marrone, verde, grigio

Facciamo adesso qualche considerazione conclusiva considerando anche gli altri colori. Ci sono colori che, come il blu, favoriscono la tranquillità, come ad esempio il verde, colore che è molto associato alla natura, per questo si sposa perfettamente con le aziende con finalità ambientali (pensiamo alla Greenpeace). Il verde è anche adatto ad aziende tecnologiche, perché stimola l’intraprendenza (pensiamo a Whatsapp).

Il marrone è il colore che si collega alla terra oppure al cioccolato (pensiamo ad aziende come Pan di Stelle o M&M’s). È un colore che rimanda alla semplicità o al settore artigianale; è ottimo per le aziende che si identificano nel lavoro manuale. In sintesi, il marrone si collega al legno, al caffè e alla cioccolata. 

Il grigio è il colore neutro per antonomasia, che esprime soprattutto resistenza. Per questo è stato scelto da molte aziende automobilistiche (pensiamo all’Audi o alla Peugeot).

Questo è il colore del metallo, dell’argento e dell’acciaio; per questo va bene per tutto il settore tecnologico e informativo. Dobbiamo infatti considerare che questo è il colore scelto dalla grandissima azienda tecnologica della Apple.

Il grigio è un colore non aggressivo, raffinato ed elegante.

Colori del logo: bianco e nero

In conclusione, consideriamo il bianco e il nero.

Il bianco è considerato un “non colore”, e si adatta a tutto ciò che è pulito, puro. Solitamente non viene utilizzato da solo, ma è perfetto come sfondo per far risaltare altri colori. È spesso associato alla spiritualità.

Il nero, invece, è un colore che può essere abbinato a qualsiasi altro colore. È per eccellenza simbolo di eleganza e  purezza delle forme (pensiamo ad esempio agli smoking per uomo). Il nero deve essere usato con parsimonia in quanto si si collega anche alla morte e al lutto. Tuttavia è molto usato nell’industria della moda, dei profumi o dell’arte e del design.

Cerca di distinguerti

A questo punto il lettore avrà un’ampia gamma di possibilità di scegliere il colore perfetto per il proprio logo. Non escludiamo la possibilità di mescolare più colori (pensiamo ad esempio all’azienda Ebay o Google), poiché più colori uniti possono trasmettere molte più emozioni di quelle che trasmetterebbero se fossero considerati singolarmente.

L’ultimo consiglio che si può offrire è il seguente: cerca di distinguerti.

Se nel tuo settore tutti utilizzano un colore, sappi che se ti conformi agli altri sembrerai “uno dei tanti”. Comunque sia, sappi che il design e il colore saranno molto importanti per la tua azienda.

____________________________

Vuoi approfondire? Di che colore sei? Fai qui il test dei colori

Di Donato Samya Ilaria

Autore: Samya Ilaria Di Donato

Ricercatrice e scrittrice, consulente dei colori e ideatrice del metodo Coloranima®per l’uso consapevole dei colori nella vita. Termina con lode l’Accademia Artistica Marangoni di Milano e diventa giovanissima Presidente dell’Associazione Italiana Consulenti di Immagine. Prosegue i suoi studi a Londra e Milano con il Master in Marketing and Communication e moltissimi altri corsi innovativi per la crescita personale e professionale. Scopre i colori nel 2001 quando le salvano la vita: da quel momento parte un lunghissimo profondo studio su questa disciplina di cui incontra i più grandi maestri nel mondo e attraversa diverse tappe da cui nascono anche i suoi bestseller Colori e Kabbalah per la ricerca dei significati nascosti dietro di colori, Colori e Percorso Alchemico, Colori e Fiabe e moltissimi coloratissimi studi ancora in corso.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!