paura-superare-i-limiti

Cosa c’è oltre la paura? Gli insegnamenti di un’antica storia Inca, una storia per bambini grandi

Oltre la paura: gli insegnamenti di un’antica storia inca

Si può provare paura e nel contempo essere audace?

Si direbbe di no, vero? Nella nostra cultura audace é colui che non ha paura, che è temerario, coraggioso. Audace é chi affronta quasi con spavalderia le difficoltà…

Una delle mie “13 Storie dagli antichi imperi” – precisamente una storia di origine inca – narra proprio di un ragazzo, Tuò, a cui venne riconosciuto l’appellativo di audace.

Ma come fece Tuò a meritarsi il “titolo onorifico” di audace?

Esiste qualcosa oltre la paura?

Tuò dovette affrontare una prova durissima, una prova che volentieri avrebbe evitato, se solo avesse potuto.

Ma non poteva, perché l’Inca in persona (il re) gli aveva affidato un incarico e per svolgerlo doveva necessariamente passare su quel ponte che tanto gli faceva paura! (e a livelli più…”alti” questa era la sua vera prova)

Tuò aveva PAURA prima di avvicinarsi a quel ponte,

aveva paura dopo aver mosso i primi passi incerti su quel ponte…

…e aveva addirittura terrore quando si era trovato al centro di quel ponte così pericoloso.

Tuò aveva paura, ma per Tuò – e per tutti i Tuò che in qualche modo non hanno scelta e non possono tornare indietro dal loro ponte – c’era l’aiuto più prezioso, un aiuto che solo un cuore saggio può conoscere, un aiuto per raccogliere il quale devi veramente essere audace: la possibilità di affidarsi!

Affidarsi alla Vita, che in qualche modo ci traghetta sempre verso il luogo dove siamo destinati ad arrivare,

affidarsi alle forze della Natura che sono nostre alleate (e questo ogni Popolo saggio che ha camminato su questa Terra lo ha cantato e scritto)

 

Affidarsi e lasciarsi andare

Questo ha fatto Tuò, divenuto audace. Si è affidato…e si è lasciato andare.

E ha scoperto di avere forze ed alleanze sufficienti per attraversare quel ponte e giungere sull’altra sponda, dove era atteso.

Perché L’UOMO SAGGIO HA PAURA. Solo un folle non l’avrebbe, se dovesse attraversare un pericoloso e basculante ponte, sospeso nel vuoto!

L’uomo saggio ha paura…ma non resta prigioniero della paura, sa cercare le alleanze giuste per andare oltre…e così con umiltà e saggezza…diventa audace.

 

Allora dico a tutti i Tuò del mondo…

… Io VI ONORO, sia che arriviate su rive che non vi saranno amiche e non vi accoglieranno, sia che riposiate nel profondo dei mari.

Io onoro il vostro coraggio, perché se vi mettete in mare, non importa per quale motivo,  se affrontate  l’ignoto, la tempesta, mettendo a rischio la vostra vita per arrivare in Paesi, che non vi accoglieranno, col vostro dramma, col vostro dolore, voi siete degli audaci!

In un modo che molti non vedranno, ma che credo la vostra Anima saprà vedere, voi avete già superato la vostra prova, voi SIETE AUDACI. Voi avete già pianto, provato paura, vi siete trovati nel mezzo del mare dell’incertezza e in balia delle vostre più feroci emozioni…e siete sopravvissuti.

E niente fa più paura, Amici miei, di chi è sopravvissuto…perché sa di poter sopravvivere…perché la morte l’ha vista negli occhi, ma non ha lasciato che gli scendesse nel cuore.

Nessuno può attraversare il ponte per voi…

Non posso attraversare il vostro ponte per voi…e per qualche ragione che voi ed io ignoriamo, ma che l’Esistenza sa, è necessario che voi lo affrontiate.

Avete paura ed è umano. Ma nella grandezza dell’Energia che tutti ci collega, vi giunga il mio pensiero…vi porti il vento queste parole:

POSSA TU TROVARE LA SAGGEZZA E LA FORZA DI AFFIDARTI ALLA VITA…POSSA TU DIVENIRE…AUDACE.

In lak’ech

(io sono un altro te stesso)

Iuele Marina

Autore: Marina Iuele

Marina Iuele insegnante elementare da 25 anni, attrice e regista teatrale. Da più di 10 anni ha intrapreso un cammino di crescita che l'ha portata a modificare via via anche il suo metodo di insegnamento, lasciando ampio spazio ad ogni forma di espressività pura e di manifestazione del sentimento. Cerca di aiutare i suoi allievi a mantenere la loro connessione con ogni livello del Sentire. Ha partecipato a differenti progetti, anche a livello europeo, per la diffusione di forme d'arte in interazione (ad esempio ha realizzato uno spettacolo in lingua francese con alunni di scuola elementare).

1 Comment

  1. La paura... è un qualcosa di tremendo per la psiche umana. Io ho attraversato ponti sospesi inimmaginabili e so quanto la paura ostacoli la pienezza della vita, ma la si può superare con coraggio, costanza, saggezza e forza di volontà. E allora ci si spalanca davanti un orizzonte nuovo e luminoso che ci porterà verso la rinascita ad una vita libera e autentica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *