Schermata 2019-10-04 alle 12.00.39

Dietro le quinte: il governo invisibile che controlla il pianeta

11 Settembre 2001

Con la fine del XX secolo, la speranza condivisa era che quello a venire avrebbe portato un periodo di pace e di benessere collettivo. Invece, con l’11 Settembre 2001, tutte le già precarie certezze su cui si reggeva l’Occidente hanno preso a vacillare paurosamente. Sotto shock dopo l’attacco alle Torri gemelle e al Pentagono, il mondo si è trovato ad assistere ammutolito a un crescendo di eventi tragici e alla distruzione sistematica dei valori su cui si reggeva il dinosauro della società occidentale.

In pochissimi anni è cambiato tutto: economia, equilibri geopolitici, ambiente/clima, società, relazioni sociali. Tutto è diventato precario, liquido, come liquida e precaria è la società in cui viviamo.

Negli ultimi anni abbiamo inoltre assistito a una accelerazione nel sistema di ingegneria sociale: la manipolazione ha stretto le sue maglie sempre di più a colpi di propaganda. La propaganda è penetrata in ogni fibra del nostro essere. È diventata capillare, penetrando nell’immaginario di ognuno di noi.

Come nel Grande Fratello orwelliano, essa “riempie” le coscienze dettando cosa pensare, amare e ovviamente fare.

Al culmine di questo meccanismo di sofisticata manipolazione, qualcosa, però, sembra essersi inceppato: la manipolazione costante e capillare dell’opinione pubblica ha raggiunto al contempo il suo apice e forse il suo declino.

Questa accelerazione improvvisa ha portato molte persone ad accorgersi di essere manipolate.

La gente (almeno una parte) sta infatti iniziando ad acquisire la capacità e la volontà di andare oltre l’apparenza per capire meglio gli avvenimenti e la loro genesi.

Dietro le quinte: il nuovo libro

Per questo abbiamo deciso di curare un’opera corale, a sei mani, per riunire in un unico grande puzzle le ricerche che noi tre autori abbiamo svolto e approfondito nell’ultimo ventennio.

Dietro le quinte non è un libro contro come in prima battuta potrebbe apparire, ma un libro pro: pro verità e quindi pro libertà, perché senza la prima non è dato che si affermi la seconda.

Ed è anche un libro dedicato a tutti coloro che hanno intrapreso un cammino di risveglio e di emancipazione (e a coloro che vi si stanno affacciando proprio ora) da questo lungo sonno che il Sistema, ingannevolmente, chiama “libertà” quando nella realtà si rivela il suo esatto opposto.

Il compito che ci siamo dati noi autori è dunque quello di ristabilire la “verità” per quella che è, senza tanti fronzoli, iperboli, voli pindarici.

L’obiettivo è, in altre parole, dare una visione globale, a 360°, di fatti ed eventi, accadimenti e tematiche, solo apparentemente slegati tra loro ma in realtà inestricabilmente connessi.

Si tratta, in ultima analisi, di unire tanti puntini per arrivare a quella che è la Verità con la maiuscola; cioè l’obiettivo finale di quello che definiamo appunto, se non altro per comodità, “nuovo ordine mondiale”.

Oltre le verità ufficiali

Procederemo verso questo nostro obiettivo semplicemente ribaltando le verità ufficiali e svelando contestualmente le menzogne del Sistema, menzogne che sono così vaste, profonde, reiterate da passare “naturalmente” per verità.

E poiché il Sistema controlla virtualmente tutto (emissione del denaro, economia e finanza, educazione, alimentazione, business sanitario, media, religione e così via), ecco che le menzogne nei fatti diventano una sola grande, unica menzogna: planetaria e quotidiana.

La menzogna planetaria…

Questa grande menzogna entra a far parte della nostra vita sin dalla nascita, tanto da trasformare la vita stessa in menzogna.

Ed è proprio questa menzogna planetaria a portarci dritti tutti quanti alla prigione, anch’essa planetaria, che sarebbe poi il Sistema che abitiamo.

In definitiva l’obiettivo che ci siamo posti è semplicemente quello di dare il nostro contributo di ricercatori e autori per smascherare quel grande inganno globale che mantiene l’umanità in schiavitù. Siamo convinti che il cambiamento debba partire dal basso, da ognuno di noi, e che debba essere quotidiano e costante. Insomma, vissuto.

Si deve anche capire che non si possono far combattere le battaglie scomode agli altri per procura, ma che ci si debba coalizzare, al di là dei personalismi, per creare una base di opposizione che possa diventare propositiva e fruttuosa. Perché se il Potere ci manipola è perché ha paura di un popolo capace di usare la propria coscienza critica che sia in grado di pensare e scegliere in libertà.

Il libro “Dietro le quinte” è in uscita a novembre per Uno Editori

Perucchietti Enrica

Autore: Enrica Perucchietti

Enrica Perucchietti, (Torino, 5 dicembre 1979) è una giornalista e scrittrice italiana. È caporedattrice del gruppo editoriale UNO. È autrice di numerosi saggi di successo tra cui ricordiamo: Fake news; Governo globale; La fabbrica della manipolazione; Unisex; False Flag. Sotto falsa bandiera. Il suo sito è: www.enricaperucchietti.it

1 Comment

  1. Sì la verità e la libertà sono imprescindibili per l'uomo. Senza di esse non si è più esseri umani ma cose, oggetti da manipolare appunto. Ma molti oggi si svegliano e prendono coscienza di ciò che la "regia occulta" ha fatto e fa per governare il mondo. Grazie Enrica Perucchietti per il lavoro che svolgi a favore della verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *