Schermata 2020-11-10 alle 14.36.27

L’antico codice dei colori: come l’archeometro ci può aiutare ad essere felici

L’antico archeometro

Chi ama i colori prima o poi incontrerà il simbolismo dell’archeometro, nome dato da Saint Yves d’Alveydre alla chiave del sistema di corrispondenze esoteriche tra alfabeti sacri, segni zodiacali, pianeti, note, quattro triangoli elementari e sfera di 360°.

Questo è un modello esemplare del procedimento esoterico, basato sulla conoscenza delle analogie delle lingue simboliche, al fine di rendere intellegibile la natura vivente.

In questo senso, l’archeometro si presenta come uno strumento operativo, una sorta di “utensile”, suscettibile di molti adattamenti.

Alla base dell’archeometro c’è pertanto la conoscenza iniziatica, utile per comprendere se stessi e secondo Saint Yves questo strumento è la chiave di tutte le religioni e di tutte le scienze dell’antichità.

Le triadi dei colori nell’archeometro

Nell’archeometro ci sono tantissimi simboli, perciò limitiamoci a considerare il suo centro e le principali corrispondenze con i colori.

Nel centro dell’archeometro troviamo due elementi fondamentali:

  1. una ruota con i colori bianco e nero;
  2. quattro triadi di tre colori:
  • prima triade: rosso-blu-giallo
  • seconda triade: arancio-verde-viola
  • terza triade: indaco-oro-porpora
  • quarta triade: smeraldo-scarlatto-ambra

 

Questo schema permette di trovare la propria direzione, e vivere una vita felice, appagante, gioiosa.

Il Bianco e il nero

Poiché in questa sede ci sarà impossibile considerare tutti i colori dell’archeometro (se desideri approfondire puoi farlo con il nuovo libro “l’antico codice dei colori, ndr), soffermiamoci sui due basilari, che si trovano in corrispondenza della ruota centrale: il bianco e il nero.

 

Il bianco e il nero: Yin e Yang

Per aiutarci nella distinzione bianco-nero possiamo aiutarci con uno dei più diffusi simboli cinesi, ossia il Tao.

Questo è rappresentato dall’elemento Yin, femminile e nero, e dall’elemento Yang, maschile e bianco.

Yin e Yang rappresentano le due polarità cosmiche del caldo e del freddo, del basso e dell’alto, del sole e della luna, e così via.

Il bianco e il nero possono altresì essere considerati come colori di trasformazione, poiché possono essere usati nei momenti di passaggio importanti della propria esistenza.

Parliamo di momenti di trasformazione radicale, ossia quando arriviamo con trasporto a dire: “Basta!” oppure “Lo voglio con tutta me stessa”.

Pensiamo ad esempio al colore dell’abito nuziale. Qui troviamo la donna vestita di bianco e l’uomo vestito di nero. Le due polarità si uniscono per sempre in modo solenne.

Possiamo anche pensare a un forte momento di trasformazione come quello della morte, che secondo alcune culture occidentali vede il morto con l’abito nero, mentre secondo alcune culture orientali il morto è vestito di bianco.

Vita, morte, inizio, fine… trasformazione

codice dei coloriIn Oriente, in particolare, si incontrano nel bianco i concetti di inizio e di fine.

Il bianco del lutto, ad esempio, rappresenta sia la morte sia la reincarnazione. Pensiamo alle bende bianche dei riti egizi di mummificazione, che rappresentano un momento di “partenza” verso un’altra dimensione.

In Occidente invece la morte si veste di nero, colore che rappresenta il mistero, l’ignoto. Da un punto di vista simbolico, il nero rappresenta anche dei poteri occulti, delle potenzialità latenti che, forse, un giorno prenderanno forma.

Le vibrazioni del colore

Scegliere di vestire di bianco o nero non è quindi una scelta così banale.

Scegliamo delle vibrazioni particolari con cui affrontare la vita.

In particolare tutti i colori sono vibrazioni, e dobbiamo capire che noi viviamo di vibrazioni.

Ecco perché i colori sono così importanti per la nostra vita e non possiamo trascurare la struttura di tutto l’archeometro.

Ricordiamoci dunque in conclusione che l’archeometro ci permette di svolgere un lavoro personale sulla propria identità, lavoro fondamentale per l’acquisizione di consapevolezza e per l’espansione della coscienza.

 

TI interessa approfondire il potere dei colori?

=> Iscrivi al webinar gratuito sul potere dei colori del destino

=> Clicca qui per fare il test dei colori e scoprire che colore sei.

=> Leggi qui l’articolo “L’azione terapeutica delle pietre: scopri quella giusta per te in base al colore”

Leggi qui gli altri articoli di Samya Ilaria Di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!