Schermata 2019-11-11 alle 12.45.21

Mauro Biglino analizza il personaggio di Superman

Ci stanno raccontando tutto?

Al momento ci stanno ancora celando molte cose, ma siamo sicuri che non stiano emergendo attraverso altre forme?

Per esempio attraverso la filmografia…

Certo, film presentati al grande pubblico come di “fantascienza”, ma è possibile far emergere alcune curiosità.

Superman, chi vi ricorda?

È curioso rilevare come dal ricchissimo e variegato mondo culturale ebraico provenga un’invenzione che ha indubbiamente lasciato un segno nel corso degli ultimi decenni.

Nel 1933 Jerry Siegel e Joe Shuster hanno inventato il personaggio di Superman:

• un vero e proprio superuomo,

• dotato di poteri di gran lunga superiori a quelli di ogni altro appartenente alla specie umana;

• è giunto su una navicella spaziale da un pianeta (Krypton) distrutto da una esplosione;

• è talmente simile agli umani da potere passare inosservato e stabilire anche una relazione amorosa con una donna;

• risulta molto longevo ma al tempo stesso vulnerabile e comunque non immortale.

Superman, un moderno Elohim

Una perfetta rappresentazione moderna degli Elohim biblici e degli “dei” descritti dai popoli antichi: non si sarebbe potuto fare di meglio.

L’elemento però indubbiamente più curioso e intrigante è che i suoi due inventori lo hanno chiamato kal-el cioè “El, rapido e leggero” e a suo padre hanno dato il nome di Jor-el cioè “El di luce o luce di El”.

La domanda sorge spontanea:

Come poteva venire in mente a due nordamericani di chiamare questo loro supereroe proprio con il nome con cui secondo la tradizione dottrinale nella Bibbia verrebbe identificato niente meno che Dio stesso?

El è infatti una delle forme con cui si indica Elohim al singolare.

Ciascuno potrà trarre le sue riflessioni in merito, ma la straordinaria corrispondenza non può essere snobbata con semplicistica noncuranza.

La domanda è: coloro che “sanno”, ci stanno raccontando tutto in forme narrative diverse? Chissà.

_______________________________

Tratto da “Antico e nuovo testamento. Libri senza Dio” (Mauro Biglino, Uno editori)

Biglino Mauro

Autore: Mauro Biglino

Mauro Biglino, autore best seller, studioso ed esperto di storia delle religioni, è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collaborazione che si è conclusa una volta iniziata la carriera di scrittore. Da circa 30 anni si occupa dell'analisi dei cosiddetti testi sacri nella convinzione che solo la conoscenza diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possa aiutare a comprendere il nostro passato. Mauro Biglino, con il suo metodo "facciamo finta che…", ha portato alla luce sorprendenti scoperte.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!