Schermata 2020-11-06 alle 16.35.37

Mussolini, documenti segreti, una nuova inchiesta: la storia è da riscrivere?

Tratto dall’introduzione della Biografia di Mussolini (Non autorizzata) dell’autore best seller Marco Pizzuti.

Verso l’oggettività storica

Dopo quasi ottant’anni dalla conclusione dell’ultimo conflitto mondiale, il contesto sociale in cui venne scritta la storia di Benito Mussolini è profondamente mutato.

Il suo operato, quanto le vicende che portarono alla sua uccisione, possono ora essere finalmente ricostruite nella loro oggettività storica (nel bene e nel male) senza le storture che hanno caratterizzato la propaganda postbellica.

Dall’insieme delle testimonianze e dei documenti declassificati nel corso di molti decenni d’inchieste fino alle rivelazioni più recenti, emerge infatti un personaggio ben diverso da quello descritto nella ricostruzione storica del 1945.

Hitler, Churchill, Mussolini: le vere alleanze

Tutti sanno ad esempio che Mussolini impose la dittatura del regime fascista con la forza, che trascinò l’Italia in un lungo conflitto a cui era impreparata e che fu anche il diretto responsabile della promulgazione delle ignobili leggi razziali del 1938…

Tuttavia, dietro la sua sbrigativa e sommaria eliminazione senza processo, si celano ancora i reali motivi delle sue decisioni più tragiche.

Si tratta di segreti in grado di far luce sull’alleanza di facciata con la Germania, sui famosi carteggi Churchill Mussolini, sull’apparente assurdità della strategia bellica italiana allo scoppio delle ostilità, sul presunto tradimento di Ciano e sul vero mandante del processo di Verona.

 

Censure, depistaggi e verità nascoste

La versione dei fatti narrata nei testi scolastici costituisce la base degli equilibri geopolitici mondiali delineatesi con la sconfitta, ma se lo esaminiamo a fondo scopriamo che si fonda su depistaggi, censure di Stato e insabbiamenti.

I referti autoptici e i nuovi studi sull’autopsia sul corpo di Mussolini dimostrano ad esempio che non può essere stato il “colonnello Valerio” a ucciderlo davanti al cancello di Villa Belmonte di Giulino di Mezzegra (i vestiti non presentavano tutti i fori d’entrata dei proiettili rinvenuti sul corpo) poiché in realtà venne assassinato alle prime ore dell’alba quando era ancora in canottiera e mentre Walter Audisio era a Milano.

La messinscena di Villa Belmonte servì a coprire l’ingerenza dei servizi segreti britannici in un delitto che doveva essere fatto apparire come un regolamento di conti interno tra comunisti e fascisti italiani.

Inoltre, secondo quanto emerso da numerosi indizi, anche le vicende sulle ultime ore di vita di Claretta non sono come ci sono state raccontate.

L’ascesa di Mussolini e l’alleanza tedesca

È stato inoltre accertato che, nel 1917, Mussolini ricevette denaro dai servizi segreti britannici per reprimere il dissenso contro la guerra e che, almeno fino alla marcia su Roma, la sua ascesa politica fu fortemente sostenuta dalla massoneria insieme a buona parte della comunità ebraica.

Una volta assunto il potere, Mussolini riuscì a conquistare la fiducia delle masse ristabilendo l’ordine sociale e finanziando la realizzazione di imponenti opere pubbliche che furono sapientemente reclamizzate dalla propaganda.

In politica estera, prima di compiere il madornale errore di allearsi con la Germania, si era comportato da brillante statista e da abile mediatore tra le nazioni in conflitto, arrivando persino a schierare quattro divisioni dell’esercito al Brennero per contenere (almeno temporaneamente) le mire espansionistiche di Adolf Hitler sull’Austria.

Documenti top secret… e i libri di storia

Mussolini decise di schierarsi militarmente a fianco della macchina bellica nazista solo quando Francia e Gran Bretagna apparivano già irrimediabilmente sconfitte in procinto di arrendersi e nell’impossibilità di difendere l’Italia da un’invasione tedesca.

I più recenti documenti declassificati degli archivi di Londra e alcune autorevoli testimonianze hanno rivelato che, prima dell’entrata in guerra dell’Italia, Mussolini aveva effettivamente avviato trattative segrete con Francia e Gran Bretagna per sedere al tavolo dei negoziati di pace a fianco della Germania e ridimensionare le richieste di Hitler in cambio di concessioni in Africa e nel Mediterraneo.

Sui libri di testo di ogni ordine e grado però non vi è alcuna menzione di tali trattative top secret né tantomeno di altre vicende che riguardano la vera storia di Mussolini, del fascismo e di tutta Italia.

Biografia NON autorizzata di Benito Mussolini

Questi fatti che normalmente vengono indicati come “misteri”, o leggende metropolitane prive di qualsiasi riscontro.

Nel libro “Biografia non autorizzata di Benito Mussolini” trovano invece una spiegazione logica fondata su quanto emerso da tutta la documentazione declassificata negli ultimi anni.

Nella biografia lo scorrere degli avvenimenti storici si intreccia con le vicende personali di Mussolini (dai finanziamenti della massoneria alla tragedia di suo figlio Benito Albino) per delinearne il profilo psicologico del dittatore e fornire un quadro d’insieme perfettamente coerente dei retro-scena rimasti fino a oggi nell’ombra.

Un libro imperdibile su un capitolo fondamentale della nostra storia recente.

 

Scopri di più sulla biografia di Mussolini

Ti interessano le conferenze sui misteri della storia?

Segui il nostro canale Youtube

1 Comment

  1. Avatar
    E' nota la consueta procedura da parte dei Poteri forti di plasmare la 'storia' in rapporto agli obiettivi culturali che essi si propongono. Il vero guaio è che quando i reali eventi emergono dagli anfratti rituali, la sub-cultura popolare è tanto assuefatta alle fake elargite che raramente possiede la forza e la volontà di rivedere le proprie cognizioni. Questo consolidato comportamento tranquilliza i Potenti che, in tal modo, sfruttano l'apatia collettiva per fare e disfare a proprio piacimento, anche attraverso conflitti e violenze volte alla permanente divisione tra i popoli, nella più assoluta tranquillità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!