Schermata 2019-01-21 alle 11.50.00

Superare le preoccupazioni con la Neuro Quantica Evolutiva

Superare le preoccupazioni

Spesso la vita tende a metterci alla prova.

Difficoltà o altri elementi causali bussano alla porta del quotidiano dicendo “Siamo qui”. Improvvisamente la maggior parte di tutto ciò che abbiamo voluto evitare nei giorni precedenti, nei mesi precedenti, si concretizza. Sembra che sia stata inviata una raccomandata con un invito e che tutti abbiano accettato l’appuntamento in questo giorno.

La prima cosa che si tende a fare è preoccuparsi. Nasce la domanda interiore: “Perché mi capita questo? Proprio oggi poi?!!?”

Preoccuparsi sviluppa dentro di noi un senso di impotenza e peggiora la situazione. Non si vedono vie d’uscita. Su questi pensieri ci sembra di non avere  nessun controllo: sono frutto di paure, idee preconcette legate a esperienze vissute nel passato.

Per questo in Neuro Quantica Evolutiva puntiamo sull’abbandonare le preoccupazioni. “Sì facile a dirsi” dirai.

Infatti lo è!

Quello che cerco di dirti è che con la Neuro Quantica Evolutiva cerchiamo di occuparci di ciò che accade – ben diverso dal preoccuparsi – e di conoscere il meglio possibile le nostre possibilità.

in sintesi:

Preoccuparsi è preparare dentro di sé il terreno negativo invece di focalizzarci su ciò che davvero merita la nostra attenzione!

Su cosa dobbiamo concentrarci per superare i problemi?

Fino a quando la nostra attenzione è concentrata sul problema percepiamo una mancanza di potere interiore. Il nostro sistema, il nostro cervello, la nostra mente, il nostro cervello quantico, la nostra espressione quantica della realtà sono bloccati… Infatti, quando cominciamo a immaginare nella nostra mente possibili scenari futuri, cominciamo a vivere un senso di ansia per gli eventi che non si sono neanche ancora verificati! Molto spesso, tra l’altro, anche quando una delle situazioni si verifica, scopriamo che, in realtà, non è stata così grave com’era nella nostra immaginazione.

Ma allora qual è la chiave per superare inutili preoccupazioni? Come facciamo a non cedere all’ansia quando siamo di fronte a un insieme di eventi?

In Neuro Quantica Evolutiva puntiamo sulla focalizzazione dei risultati. Ci si focalizza maggiormente sui risultati da realizzare anche quando ci si trova di fronte ad una situazione negativa. Forse dirai: “Ma dai Sergio, questo lo dicono in tanti. Dove sta la differenza?”

In un unico punto essenziale: il come ci si focalizza. Senza forzare. Lasciando che l’intelligenza della matrix quantica segua le indicazioni di frequenza del nostro cervello quantico… e lo vedremo tra poco.

La nostra occupazione dovrebbe principalmente concentrarsi sulla creazione di possibilità piuttosto che preoccuparsi del problema.

Perché focalizzarsi sui risultati? Perché è questo il nucleo.

Se osserviamo persone che hanno risolto grandi problemi nella loro vita, possiamo notare che hanno avuto la capacità di vedere oltre i problemi e superare i dubbi, e lo hanno fatto concentrandosi principalmente sulle soluzioni.

Presente e futuro: un doppio legame quantico

Una massima della Neuro Quantica Evolutiva è questa:

Il modo in cui vivo il presente influenzerà il mio futuro. E il modo in cui immagino OGGI il mio futuro, influenza il presente.

Il processo mentale è porsi la domanda come sarà la mia vita senza il problema domani e immaginarlo nel presente, nell’oggi.

Altre tecniche invitano a farsi la domanda del come posso risolvere il problema piuttosto che chiedersi perché stia accadendo “proprio a me”. Spostare l’attenzione sul come posso piuttosto che perché è accaduto, stimola tutto il nostro sistema interiore a trovare delle risposte immediate.

E quando ci si domanda come sarà il domani senza il problema, il nostro cervello quantico, oltre a trovare risposte immediate, farà in modo che la realtà intorno a noi cominci a cambiare. Perché? Perché avremo completamente cambiato frequenza e cambiare frequenza significa essere sintonizzati su un’altra lunghezza d’onda quantica. Un’altra lunghezza d’onda quantica rappresenta un nuovo stile di vita, rappresenta una nuova modalità di vita. Le preoccupazioni sono moventi mentali che accumulano processi di ristagno emotivo.

In NQE

• l’aspetto di intenzionalità
• l’aspetto di consapevolezza e
• l’aspetto di fiducia nell’azione intelligente e protettiva del campo quantico verso di noi,

sono di assoluta importanza.

A pagina 153 del libro Neuro Quantica Evolutiva ti chiedo di indagare dentro di te e rispondere alla domanda: cosa mi costringe a sopravvalutare la situazione o problema?

C’è un problema? Tu hai la soluzione? Allora perché ti preoccupi? C’è un problema? Tu non hai la soluzione? Allora perché ti preoccupi? [vecchio adagio cinese]

Dì a te stesso e al tuo sistema e al tuo Cervello Quantico:

“Oggi decido di vedere la mia vita senza questa preoccupazione piuttosto che dedicarmi al problema”.  

Questa pillola che potrai somministrarti ogni qualvolta vorrai, ha un solo effetto collaterale:  diminuirà fino al minimo biologico le preoccupazioni. Ma assumendola, sappi che diventerai responsabile dei risultati che otterrai. Ora la domanda è: preferisci risolvere oppure continuare a preoccuparti?

Come hai letto, NQE punta a liberare consapevolezza per far diventare ognuno, e quindi anche te, protagonista del cambiamento del proprio stato vitale… In meglio.

Audasso Sergio

Autore: Sergio Audasso

Sergio Audasso si occupa di quantistica già da molti anni. Nel 2007 è stato tra i primi in Italia a divulgare l’idea dell’esistenza di un Cervello Quantico. Il suo primo ebook sul come dialogare con il Cervello Quantico,- pubblicato sulla piattaforma web di Italo Pentimalli, - è stato un best seller assoluto, facendolo diventare strumento di ispirazione per molti autori sull’argomento. Questo libro è l’ampliamento operativo e trasformativo, per il lettore, di quell’ebook. Professionalmente è Formatore – Mental Coach − Counselor Supervisore – Psicosomatista – Ricercatore scientifico. Già membro della sipnei – Società Italiana di Neuro Psico Endocrino Immunologia. È esperto delle basi neurali dei processi decisionali. Si occupa di “effetto Nocebo”. Ha elaborato una tecnica di neurocounseling breve e di Mind Coach Risolutivo dal nome f.i.t. Method (Fast Insight Tratment) – Certificata a norma internazionale. È esperto delle dinamiche comportamentali delle relazioni – Insegna comunicazione non verbale ed assertiva – Forma molte persone nei percorsi del fit Method e di nqe − neuro quantica evolutiva. Metodi di auto trattamento per la modifica dei codici epigenetici e per liberare se stessi dai pensieri bloccanti e sabotanti. È fondatore della Libera Università per il Benessere e la salute ateneo lubes nonché direttore dell’Ente di ricerca sulle neuroscienze sociali e comportamentali iscritto all’anagrafe nazionale degli enti di ricerca istituito dal miur a essa affiliato.

1 Comment

  1. Non è semplice riuscire, ma forse si, potrebbe essere efficace perchè, realmente, preoccuparsi per un problema in fondo non fa che aggravare la situazione e impedire di risolverlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *