Degenesi

Pensavo fosse amore, invece era Yahweh

di Mauro Biglino con le illustrazioni di Don Alemanno

Vuoi leggere l'anteprima?

Acconsenti a ricevere in email l'omaggio e la newsletter di unoeditori.com come indicato nell'informativa sulla privacy.

13.90

In arrivo

ISBN: 9788833800707 Categorie: , , Autore:    Numero pagine: 104


Degenesi

“Dopo aver creato l’Eden,  Dio stabilisce che mica se lo può coltivare da solo, troppa fatica! E allora creò l’Adam: un lavoratore sottomesso e docile che non deve fare tante storie. Ma che paradiso è quello in cui si sgobba come dei dannati? Non facciamoci troppe domande e seguiamo la vicenda…”

Introduzione di Mauro Biglino

Perché parole e fumetti?

Perché usare il registro della comicità per parlare di un tema che sappiamo essere molto sensibile?

Divertirsi con i cosiddetti testi sacri è irriverenza?

No! È la capacità di capire che il dubbio deve nutrire la nostra quotidianità aprendosi ad ogni possibile emozione.

La rappresentazione iconografica è stata la prima forma espressiva dell’uomo:  lo sapevano bene coloro che nei secoli trasmisero i contenuti biblici in termini che fossero comprensibili per tutti.

Certo le vetrate delle Cattedrali gotiche non contenevano battute ma il registro comico, oltre ad essere un mezzo di comunicazione, esprime la disponibilità ad accettare le nostre inadeguatezze e i nostri limiti affrontandoli con ironia: ironia su di noi, su ciò che pensiamo vero, su ciò che riteniamo importante, per uscire dalla pedante “seriosità” e godere dell’allegria, della gioia, della libertà di pensare e parlare serenamente… altrimenti si cade nel buio della prigione mentale.

Se un Dio esiste, se “quel” Dio esiste, comprende molto bene ciò che intendo dire perché la sua stessa comunicazione all’umanità è motivo di incertezze, di interpretazioni e di diverse libere chiavi di rappresentazione: perché escludere a priori quella “comica”?

Riflettere e sorridere sono attività assolutamente indispensabili per ogni essere umano; il sorridere non è necessariamente sprezzo o irriverenza e  l’umorismo esprime una sua indubitabile utilità perché suscita spesso anche la riflessione critica.

Se a “quel” Dio, se a ogni eventuale Dio, mancasse l’autoironia sarebbe necessariamente un Dio incompleto e, se è vero che noi siamo a lui simili, dobbiamo condividere questo atteggiamento: il prendersi troppo sul serio è sempre un errore le cui conseguenze, ci insegna la storia, sono talvolta pesantemente drammatiche.

Sorridiamo dunque.

Mauro Biglino.

“Dopo avere piantato un giardino in Eden, con tanto di piante da frutto e animali, Dio stabilisce che mica se lo può coltivare da solo: troppa fatica, lui in fondo è solo Dio (mica è onnipotente) e chi glielo fa fare di lavorare, meglio fabbricarsi un servo che si occupi di tutto e allora… crea l’adam: un lavoratore sottomesso e docile che non deve fare tante storie. Nascono così Adamo ed Eva: la coppia che gli Elohim (termine plurale tradotto artificiosamente con Dio) produssero con lo scopo di introdurla nel gan be-eden, il cosiddetto paradiso terrestre: ma che paradiso è quello in cui si sgobba come dei dannati? Non facciamoci troppe domande e seguiamo la vicenda…”

Mauro Biglino

PS. Non credete ad una parola di ciò che vi racconta il blasfemo Biglino. Sta nell’evidenza delle cose che esista un unico vero Dio e che questo abbia creato l’uomo e la donna a propria immagine e somiglianza. Infatti Dio è sia uomo che donna, sia maschio che femmina, sia xy che xx. Dio è come Eva Robins. Questa grande Verità vi viene rivelata oggi, e giunge a voi sotto forma di disegni divinamente ispirati. Grazie ai miei contatti diretti con l’Altissimo (che poi è appena 1,68 cm quindi il nome è inappropriato), in questo libro non solo smentisco su tutta la linea le traduzioni di Biglino, ma spiego anche nel dettaglio quelle che, ad una lettura ingenua, possono apparire come delle contraddizioni nel testo biblico. 

Don Alemanno

Biglino Mauro

Autore: Mauro Biglino

Mauro Biglino, autore best seller, studioso ed esperto di storia delle religioni, è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo, collaborazione che si è conclusa una volta iniziata la carriera di scrittore. Da circa 30 anni si occupa dell'analisi dei cosiddetti testi sacri nella convinzione che solo la conoscenza diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possa aiutare a comprendere il nostro passato. Mauro Biglino, con il suo metodo "facciamo finta che…", ha portato alla luce sorprendenti scoperte.

Don Alemanno

Autore: Don Alemanno

Alessandro Mereu (1981) è un cantante, fumettista e blogger italiano. Cantante degli Holy Martyr, dal 2012 è autore del fumetto online Jenus di Nazareth edito sotto lo pseudonimo di Don Alemanno. Il suo blog è stato nominato ai Macchianera Award 2013 come “Miglior Rivelazione”. Le sue vignette sono pubblicate dalla Magic Press. Nel 2017 è autore insieme al vignettista e youtuber Boban Pesov del fumetto Nazi- VeganHeidi - Alba Vegana. Il secondo volume è stato presentato a Lucca Comics & Games 2017.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni

14 x 20 cm

Pagine

104

Scegli il tuo formato

Cartaceo, Ebook

Invia la tua recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni