Schermata 2019-10-18 alle 12.48.15

Qual è il colore giusto per la tua azienda? Scopri i significati nascosti

Colore e logo aziendale

Tutti i luoghi aziendali, dai più semplici – che rappresentano le aziende di piccole dimensioni – ai più complicati – che rappresentano i colossi aziendali – hanno richiesto molto tempo per la loro realizzazione e tanto studio sulla scelta del simbolo che rappresenta l’azienda stessa. Questo simbolo non è altro che l’immagine che verrà presentata al consumatore finale, il quale dovrà essere colpito dallo stesso, tanto da ricordare il simbolo e persino il suo colore.

Ad esempio, tutti sanno che il colosso Facebook ha scelto il colore blu, perfetto per la comunicazione; questa scelta non è certo casuale, ma frutto di attenti studi.

Come fare dunque per scegliere il simbolo e il colore più adatto alla propria azienda?

Semplice, innanzitutto bisogna conoscere i significati dei colori principali in relazione al loro potenziale comunicativo.

Vediamoli brevemente.

Il blu: 

Iniziamo dal già citato blu. Questo è un colore perfetto per la comunicazione, che nella filosofia iniziatica si collega al Vishuddha chakra, la ruota energetica idealmente collocata all’altezza della gola dell’uomo.

Questa è l’energia della comunicazione, che può essere armoniosa – ciò significa che il soggetto è in grado di comunicare con efficienza e capace anche di ascoltare con attenzione – o disarmonica, e ciò significa che il soggetto è logorroico oppure eccessivamente introverso e silenzioso.

Il blu è un colore collegato anche alla sicurezza e alla fedeltà. Questo significa che la vostra azienda vuol comunicare al consumatore un messaggio del tipo: “Noi siamo qui per fare i tuoi interessi; fidati di noi, perché siamo lavoratori fedeli ai nostri clienti.” In un certo senso, il blu indica anche l’autorevolezza aziendale, poiché è il colore dell’immensità del mare e del cielo; ugualmente, dà un senso di grandezza all’azienda.

Il nero:

Passiamo al colore nero. Questo colore evoca decisamente serietà e autorità.

Tutte le grandi autorità del mondo vestono con abiti scuri; basti guardare i giudici e gli avvocati nei tribunali, ovvero i preti nelle chiese. Il nero evoca il potere del tradizionalismo e della severità.

Se la vostra azienda ha a che fare con queste caratteristiche, il nero fa per voi. Questo è il colore che simboleggia anche il classico, ciò che non segue la moda e al contempo ha carattere distintivo. Non è certo indicato per attività ludiche o di divertimento, perché è il colore più serio e severo che ci sia. Sceglietelo con moderazione.

 

Il bianco

Il colore bianco è il colore della purezza e della raffinatezza. Fondamentalmente indica innocenza, perciò potrebbe comunicare al cliente la sincerità dell’azienda. Attraverso il bianco, l’azienda dice al cliente: “Noi siamo sinceri, non diciamo bugie sui nostri prodotti e siamo anche moderni e raffinati.”

Archetipicamente il bianco è collegato alla figura maschile, quindi indica razionalità e protezione. L’azienda sarà in questo senso il buon padre di ogni suo cliente.

Il rosso

Passiamo ad un colore più acceso, il rosso, simbolo di forza e vitalità. Se la vostra azienda ha a che fare con attività fisica ovvero con prodotti che in qualche modo possono toccare le emozioni dell’uomo, il rosso fa decisamente per voi. Attenzione però, perché il rosso evoca aggressività ed è un segnale di pericolo.

Siamo abituati a fermarci al semaforo quando si accende la luce rossa, e questo può condizionare le nostre scelte in ambito aziendale. Il rosso potrebbe generare diffidenza sul prodotto, ma al contempo potrebbe indicare che quel prodotto ha una forza unica, simile a quella del fuoco.

Il rosso è infatti il colore del fuoco, l’elemento naturale più forte e distruttivo rispetto agli altri – acqua, aria, terra.

È anche il colore della passione, quindi potrebbe essere utilizzato per appassionare i clienti al proprio prodotto.

Il verde

Il colore che evoca la serenità è decisamente il verde.

Non a caso, è il colore scelto per le insegne delle farmacie, le aziende che devono portare guarigione e serenità nella vita dei propri clienti. Il verde è il colore della natura, collegato alle piante, da cui si ricavano i medicinali; è pertanto perfetto per le aziende farmaceutiche. Questo non vuol dire che debba essere necessariamente monopolizzato da esse. Tutte le aziende che vogliono dare un’immagine di freschezza e serenità, possono tranquillamente ricorrere al verde. Sarà come coccolare il proprio cliente.

Il rosa

Il colore più femminile che può essere utilizzato è decisamente il rosa, che evoca dolcezza e innocenza.

Tutte le aziende che si rivolgono ad un pubblico prevalentemente femminile possono tranquillamente usare il color rosa. Il semplice utilizzo di questo colore sarà un richiamo al mondo femminile; si rischia però di escludere immediatamente il mondo maschile, quindi la scelta dev’essere ponderata.

L’azienda che ricorre al rosa sta dicendo: “A me non interessano gli uomini, ma solo le donne e le bambine.”

Il giallo

Il colore che più si collega alla gioia e alla positività è il giallo, il colore del sole. Un’azienda che ricorre al giallo è un’azienda solare, che vuole dare un’immagine di gioia e di lucentezza.

Potrebbe indicare il dominio del proprio prodotto sul mercato, così come il sole è l’astro che domina nei nostri cieli.

L’azienda che si presenta con il giallo è un’azienda che vuole essere dominante nel mercato e vuole far sì che il suo prodotto sia indispensabile alle persone, così come la luce del sole è indispensabile alla nostra vita.

Il sole è l’astro che archetipicamente si collega alle divinità più importanti, e questo si riflette sul colore giallo, che potrebbe far pensare a qualcosa che abbia a che fare con il mondo divino. Un’azienda gialla e solare è in qualche modo un’azienda “divina”.

Il viola

Concludiamo la rassegna dei principali colori con il viola, simbolo di spiritualità. Tutte le aziende che mirano a richiamare i poteri spirituali dei propri clienti dovranno ricorrere al viola. Questo è il colore del chakra più elevato di tutti, chiamato Sahasrara, ossia Mille Petali, che simboleggia l’infinito. Un’azienda viola non ha limiti razionali, quindi si appella alla capacità creativa dei propri clienti.

Questo tipo di azienda vuole stimolare la fantasia dei suoi clienti, avvicinandoli ai misteri della vita. Poiché non sono molte le persone interessate alla spiritualità e ai percorsi di consapevolezza, questo potrebbe essere un colore di nicchia, che esclude a priori un bel po’ di persone.

Non a caso, è un colore poco utilizzato nei mercati tradizionali, ma molto utilizzato in ambiti di spiritualità, come nelle discipline orientali, tipo yoga o danza del ventre. È decisamente un colore che non passa inosservato. Ricorrete dunque al viola solo se la vostra azienda rispecchia i parametri indicati.

 

Questi sono i principali colori con cui potete colorare le vostre aziende.

Bisogna ricordare che il colore ha un grande potere sulla mente dell’uomo e persino sul suo inconscio, perché riesce a penetrare nelle emozioni umane.

Di che colore sei? Fai qui il test dei colori
Di Donato Samya Ilaria

Autore: Samya Ilaria Di Donato

Iscritta al registro degli OPERATORI OLISTICI S.I.A.F., con livello TRAINER n° AB 16699T-OP e a quello dei COUNSELOR OLISTICI PROFESSIONAL n° LO568P-CO professioni disciplinate dalla legge n°4 del 2013. Membro del C.I.S. – Comitato di Indirizzo e Sorveglianza del S.I.A.F registro Counselor Olistico ed è Referente Regionale per la Regione Abruzzo SIAF Italia. Membro del Comitato Scientifico Nazionale OPES Italia dipartimento Benessere. Il suo sogno è far scoprire alle persone “I colori dell'anima”.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!