youtube1 (6)

Qual è il colore giusto per la tua cucina? Scoprilo con Samya…

Colori in cucina

La cucina è l’ambiente della casa che più di tutti gli altri permette di utilizzare tinte un po’ più forti.

È in cucina che possiamo osare di più, ma questo non significa che possiamo utilizzare un colore a caso. La scelta del colore dev’essere sempre oculata, anche quando ci sono più possibilità di scelta.

Un primo consiglio è il seguente: qualsiasi colore scegli per la cucina, deve trattarsi di un colore già presente con il resto della casa e che si sposi con l’arredamento.

Sii consapevole del fatto che se scegli una tinta forte come il rosso, non puoi usare questo colore in gran quantità. Ad esempio sarebbe meglio dipingere una sola parete di rosso e le altre con un colore chiaro o neutro, come il bianco. È dunque importante non esagerare con i colori forti.

Statisticamente, il colore più scelto per le pareti è il bianco, perché è associato all’igiene e alla pulizia, e in cucina questo va benissimo. Magari se si sceglie questo colore, si possono utilizzare gli altri colori per aggiungere un tocco diverso con cuscini colorati o tende luminose o ancora con piastrelle più particolari del solito. Vediamo adesso delle gradazioni diverse dal bianco, per offrire qualche spunto più originale.

Blu, grigio, rosso: i colori in cucina

Un colore molto gradito in cucina, come in camera da letto, è il blu o l’azzurro. È un colore che riposa, quindi tende a far star bene la persona. In cucina noi ci nutriamo, quindi curiamo la nostra persona; proprio per questo il blu si sposa benissimo, con il suo effetto rilassante. Il blu può essere utilizzato in una cucina bianca e sarebbe perfetto poi aggiungere qualche dettaglio color neutro, come il grigio.

Il color grigio può essere utilizzato anche come colore prevalente. La sfumatura grigia rende l’ambiente elegante, oppure ricorda tanto la tecnologia, perciò fa pensare a qualcosa di futuristico ed estremamente moderno e tecnologico. È sicuramente un colore neutro, ma molto chic e conferisce alla cucina un aspetto confortevole. Si può associare al bianco e si potrebbe anche utilizzare il marrone, ovvero il legno nella sua tonalità naturale, per scaldare un po’ l’ambiente.

Passiamo ad un colore più acceso: il rosso. Questo è un colore che difficilmente si trova in cucina, proprio perché, come abbiamo già detto, conferisce una carica energetica che potrebbe risultare eccessiva. A lungo andare, potrebbe persino stancare un po’. Bisogna però considerare che molte persone amano questo colore, perciò lo vogliono in cucina. Se dunque ti piace così tanto il rosso, usalo pure (non per tutte le pareti) ma presta attenzione al resto dell’arredamento. Sarebbe preferibile associare al rosso dei colori neutri, come il bianco e il grigio.

Color “lavagna”

Tra i vari colori da scegliere per la cucina non è da escludere il nero, per la precisione il nero lavagna.

Trattasi di una vera e propria tintura a lavagna che viene tanto utilizzata nei bar e nelle tavole calde. Si stende come una vernice normale per interni ma diventa una grande lavagna.

Questo comporta un vantaggio: puoi divertirti a scrivere sui muri frasi simpatiche e aforismi sulla cucina; puoi disegnare anche dei simboli carini, proprio come una lavagna di scuola.

Possiamo dire che questa è la cucina per veri artisti, che amano la creatività.

A questo punto, hai a disposizione diversi spunti per scegliere il colore adatto alla tua cucina.

Devi innanzitutto stabilire se vuoi rendere l’ambiente moderno o classico, vivace o rilassante. Scegli in base alla tua personalità, perché il colore ha degli effetti abbastanza evidenti sulla nostra psicologia.

Ti suggeriamo inoltre di scegliere il colore in relazione allo stile adottato. Valuta anche la dimensione della stanza e sappi che le tonalità scure, come il nero lavagna, rendono l’ambiente più piccolo, mentre i colori chiari, come l’azzurro, tendono ad illuminare gli spazi e renderlo più grande.

Un ultimo consiglio: se la cucina è moderna, allora la scelta potrà essere più fantasiosa, mentre se è classica opta per tinte neutre. Per essere più tradizionali, il beige sarebbe la scelta più semplice. 

______________________

TI interessa approfondire il potere dei colori?

=> Clicca qui per fare il test dei colori e scoprire che colore sei.

=> Leggi qui l’articolo “Feng shui e colori: ecco quali scegliere per la tua casa”

=> Scopri il grande manuale ” La saggezza dei colori”

Di Donato Samya Ilaria

Autore: Samya Ilaria Di Donato

Ricercatrice e scrittrice, consulente dei colori e ideatrice del metodo Coloranima®per l’uso consapevole dei colori nella vita. Termina con lode l’Accademia Artistica Marangoni di Milano e diventa giovanissima Presidente dell’Associazione Italiana Consulenti di Immagine. Prosegue i suoi studi a Londra e Milano con il Master in Marketing and Communication e moltissimi altri corsi innovativi per la crescita personale e professionale. Scopre i colori nel 2001 quando le salvano la vita: da quel momento parte un lunghissimo profondo studio su questa disciplina di cui incontra i più grandi maestri nel mondo e attraversa diverse tappe da cui nascono anche i suoi bestseller Colori e Kabbalah per la ricerca dei significati nascosti dietro di colori, Colori e Percorso Alchemico, Colori e Fiabe e moltissimi coloratissimi studi ancora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!