armocromia

Rinascere con i colori: scopri che stagione sei con l’armocromia

Di che colore ti vesti?

In questo articolo parliamo di armocromia.

Ogni giorno scegliamo capi di abbigliamento che più ci piacciono, ovvero che ci mettono a nostro agio. Al di là dello stile del vestito, ciò che colpisce molto la nostra attenzione è sicuramente il colore.

Ti sarà capitato di vestire più facilmente un colore anziché un altro e, molto probabilmente, ci saranno dei colori che non vorrai mai vestire.

Ci sono anche persone che ti fanno più complimenti se vesti un certo colore, mentre non vieni quasi notata se vesti altri colori. Pensi che tutto ciò sia un caso? Certo che no!

La stagione di appartenenza: armocromia

La verità è che ci sono dei colori che si adattano meglio alla propria personalità e, di conseguenza, ve ne sono altri che non si sposano con il proprio essere.

Sono stati individuati persino test specifici per individuare la tipologia adatta di colori, vestiti, trucchi e stile di capelli.

Questi test di armocromia servono per individuare le caratteristiche della pelle, la composizione cromatica e il disegno dell’iride e quella che si definisce “la stagione di appartenenza” . Dopo aver individuato queste caratteristiche, si procede all’analisi dei possibili abbinamenti e combinazioni che valorizzano la propria persona.

Il risultato di questo lavoro permette di mettere in risalto non solo la figura fisica ma anche la personalità del soggetto.

Cos’è la stagione di appartenenza? Semplice: sono state individuate quattro stagioni cromatiche, realizzando una suddivisione in quattro fototipi.

La tecnica dell’armocromia è nata negli USA intorno agli anni Ottanta e permette di abbinare ogni fototipo ad una stagione dell’anno.

La donna inverno

Vediamo le caratteristiche della “donna inverno”:
  1. Capelli scuri (dal castano al corvino), con eventuali riflessi cenere a volte ramati;
  2. Carnagione dall’avorio all’ebano, con diffusissima variante olivastra;
  3. Sottotono freddo, riconoscibile dalle vene blu intenso all’interno del polso;
  4. Occhi scuri (marrone scuro, neri, nocciola) o eccezionalmente blu o verde smeraldo.

Un esempio che incarna queste caratteristiche della “donna inverno” è Demi Moore, la famosa attrice di Hollywood.

I colori che si possono abbinare a questo fototipo sono:

  1. Sfumature di grigio dal chiaro all’antracite;
  2. Sfumature di blu e viola;
  3. Sfumature dei verdi freddi e brillanti;
  4. Giallo limone.

Chi preferisce le sfumature tenui si orienta verso le sfumature “ghiacciate” da accostare a tonalità forti. Se la pelle è molto chiara, si consiglia un accenno di scollatura. I colori assolutamente da evitare sono: arancio, ruggine, beige, verde muschio e tinte autunnali.

La donna primavera

Vediamo le caratteristiche della “donna primavera”:

  1. Capelli biondi, con varianti rame e castano dorato;
  2. Carnagione avorio, con tendenza alle lentiggini;
  3. Occhi chiari (azzurri, verdi, topazio o nocciola), con riflessi dorati nell’iride.

Un esempio che incarna la “donna primavera” è, la famosa attrice e modella statunitense della prima metà del Novecento.

I colori che devono essere associati alla “donna primavera” sono quelli caldi: tutti i neutri dall’avorio al beige, dal cammello al marrone chiaro, i verdi tenui e dorati, il corallo, il vermiglio, il color pesca. Le donne più chiare si sposano bene con il verde lime e il turchese, mentre per le rossicce è preferibile usare il turchese e lavanda.

Sono da evitare i colori freddi e le tonalità scure, così come le pallide che rischiano di spegnere la naturale luminosità del viso.

La donna estate

Vediamo le caratteristiche della “donna estate”:

  1. Capelli dal platino al castano medio, ovvero biondo cenere;
  2. Carnagione diafana, sovente rosata o avorio;
  3. Occhi chiari (sul verde, grigio o celeste).

Un esempio che incarna la “donna estate” è Grace Kelly, la famosa attrice hollywoodiana degli anni Cinquanta.

Sono consigliati i toni pacati su base blu, rosato e grigio. Vanno bene anche i colori anguria, fragola, ciliegia e carminio.

Sono da escludere il giallo, il pesca, il salmone e l’arancio. Il nero non si consiglia, a meno che non lo si usi lontano dal viso. Sono anche sconsigliati l’ocra e il beige biscottato.

La donna autunno

Vediamo le caratteristiche della “donna autunno”:
  1. Capelli rossi, biondi o castani (in tinte particolarmente infuocate o dorate);
  2. Carnagione latte, o avorio, pesca, miele (mai carnagione olivastra);
  3. Ci possono essere lentiggini;
  4. Occhi verdi, nocciola, topazio o castano con venature ambrate.

Un esempio che incarna la “donna autunno” è Julianne Moore, l’attrice statunitense della Carolina del Nord.

Si consigliano per questo tipo i colori caldi, dal bronzo all’oro, fino al mogano, al castagna e al caffè. Vanno bene anche i fruttati insieme al verde muschiato, oliva e avocado. Si sconsigliano assolutamente il bianco abbagliante e le tinte pastello, o il giallo freddo.

Questi suggerimenti sono il fondamento del colore in relazione all’abbigliamento e alle caratteristiche della persona (donna ovviamente).

L’esame sulla personalità è ancora più profondo, ma da questo testo hai un buon punto di partenza per ulteriori approfondimenti sull’armocromia.

Le ricerche sul colore sono sempre affascinanti e divengono simbolo di un universo infinito tutto da esplorare. Considera questo testo come un lancio dalla stazione spaziale che ti può condurre verso nuovi modi, che hanno il potere di farti sentire amato e amata dalle persone che ti circondano, nonché affascinante ed esteticamente attraente.

 

Sei interessato all’armocromia e al potere dei colori? Clicca qui per fare il test dei colori!

Di Donato Samya Ilaria

Autore: Samya Ilaria Di Donato

Iscritta al registro degli OPERATORI OLISTICI S.I.A.F., con livello TRAINER n° AB 16699T-OP e a quello dei COUNSELOR OLISTICI PROFESSIONAL n° LO568P-CO professioni disciplinate dalla legge n°4 del 2013. Membro del C.I.S. – Comitato di Indirizzo e Sorveglianza del S.I.A.F registro Counselor Olistico ed è Referente Regionale per la Regione Abruzzo SIAF Italia. Membro del Comitato Scientifico Nazionale OPES Italia dipartimento Benessere. Il suo sogno è far scoprire alle persone “I colori dell'anima”.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!