Thumb

Se la legge dell’attrazione non funziona… usa la Neuro Quantica Evolutiva

Quando le “troppe” aspettative non ci fanno vedere gli ottimi risultati

“Meglio sapere che credere” è un punto fermo della Neuro Quantica Evolutiva: non bisogna interpretare la realtà in base a convinzioni senza fondamento, ma è più pratico credere ai fatti, alle prove.

Certo, si potrebbe obiettare che le convinzioni derivano dai fatti: ossia “sono convinto” di qualcosa perché è successo qualcosa che me lo ha fatto credere… Tuttavia non è così, perché le nostre credenze derivano da PENSIERI non oggettivi, ma legati alla nostra parte EMOZIONALE.

Spesso, infatti, si raggiungono risultati “eccellenti” (specialmente visti dal di fuori), ma dentro di noi ci aspettavamo di più. Ecco la parolina sabotante: “aspettativa”.

Nell’applicare la legge dell’attrazione o nell’applicare la legge del cervello quantico, l’errore più comune è agire in questo modo: dichiarare e aspettare. La legge dell’attrazione o del cervello quantico è lontana dall’essere una magia che segue il processo: dichiaro – aspetto – ottengo.

“Desiderare” e basta, o “sapere” quello che dobbiamo desiderare?

Quando desideriamo qualcosa le parole pronunciate sono: “mi piacerebbe”; “come sarebbe bello se …” arricchendo il desiderio con le emozioni.

Esempio: avete giocato al superenalotto e quando vedete la combinazione vincente nasce una eccitazione dentro di voi. Due numeri corrispondono…ecco che cercate il terzo… c’è… ma purtroppo è nella colonna diversa. Questo è il desiderio: speranza, aspettativa, emozione bloccata.

Cosa è il sapere invece? Il sapere, per sua stessa natura, deve essere sperimentato… è un passaggio successivo al desiderio: dal desiderio è necessario passare all’interesse e dall’interesse all’azione. L’azione produce i fatti, le prove, il sapere. Quando abbiamo dialogo interno e desideriamo  qualcosa, come una barca, una villa al mare o in montagna da sogno, il pensiero successivo è: sappiamo davvero se è realmente ciò che vogliamo? È realmente in sintonia con il nostro essere? Se fosse realmente così, perché non lo possediamo ancora?

Agire “come se” ciò che si desidera si fosse già ottenuto… È giusto?

Agire secondo la legge del “come se” vuol dire agire nella vita come se si fosse già realizzata la richiesta o si fosse già ottenuto il risultato sperato.

In realtà questo modello mentale, se usato male, è imprigionante e creatore di pregiudizio.

Se cambiamo questo tipo di modalità operativa mentale ci consente, invece, di poter ottenere di più da se stessi – e dall’universo – mediante il contatto quantistico della espressione interiore diretta di sé.

Mi spiego meglio: solo nel momento in cui capiamo la differenza tra ciò che è il nostro desiderio e ciò di cui abbiamo realmente bisogno (solo in quel momento!), otteniamo dall’universo ciò che è giusto per noi.

Solo allora sarà possibile iniziare a muoversi e ad agire secondo la legge del “come se”, in quanto questo comportamento sarà in linea con il nostro stato interiore.

L’applicazione di tale legge, in questo caso, diventa proattiva, collaborativa e ci fa diventare protagonisti della nostra vita, piuttosto che trasformarsi in unità mentale di creazione di nuove gabbie mentali legate a pregiudizi o credenze sbagliate.

Facciamo un esempio: se mi impegno a chiedere all’universo una certa cosa e allo stesso tempo applico il “come se” l’avessi già  ottenuta, ciò che chiedo diverrà reale nelle mia vita. Però, nel farlo, avrò attivato uno sforzo e un impegno importante da parte mia. Il tutto funziona bene per un po’ , poi avrò bisogno di continuare a sforzarmi per mantenere vivo quel tipo di risultato e questo non è legge di attrazione, questa è forzatura.

Quando invece entro in contatto diretto con la parte più profonda di me e riconosco qual è il mio vero bisogno – un percorso possibile con la Neuro Quantica Evolutiva – in quel momento, e solo in quel momento, attivo le forze quantistiche della matrice che consentono di ottenere, senza sforzo, ripeto, senza sforzo alcuno, ciò di cui ho realmente bisogno.

Il bisogno così realizzato non avrà necessità di essere mantenuto perché parte integrante di me stesso. Questa è la differenza sostanziale della Neuro Quantica Evolutiva rispetto ad altri metodi che applicano la legge dell’attrazione.

___________________________________

Sergio Audasso  fondatore della Libera Università per il Benessere e la salute ATENEO LUBES, si occupa di quantistica e tra i primi in Italia ha introdotto e approfondito il concetto di Cervello Quantico. È Formatore, Mental Coach, Counselor Supervisore, Psicosomatista e Ricercatore scientifico. Già membro della SIPNEI – Società Italiana di Neuro Psico Endocrino Immunologia, è esperto delle basi neurali dei processi decisionali. Si occupa di “effetto Nocebo”. Ha elaborato una tecnica di neurocounseling breve e di Mind Coach Risolutivo dal nome F.I.T. Method (Fast Insight Tratment) – Certificata a norma internazionale. È esperto delle dinamiche comportamentali delle relazioni – Insegna comunicazione non verbale ed assertiva – Forma molte persone nei percorsi del FIT Method e di NQE – neuro quantica evolutiva. Per Uno editori è autore di “Neuro Quantica Evolutiva“.

Audasso Sergio

Autore: Sergio Audasso

Sergio Audasso si occupa di quantistica già da molti anni. Nel 2007 è stato tra i primi in Italia a divulgare l’idea dell’esistenza di un Cervello Quantico. Il suo primo ebook sul come dialogare con il Cervello Quantico,- pubblicato sulla piattaforma web di Italo Pentimalli, - è stato un best seller assoluto, facendolo diventare strumento di ispirazione per molti autori sull’argomento. Questo libro è l’ampliamento operativo e trasformativo, per il lettore, di quell’ebook. Professionalmente è Formatore – Mental Coach − Counselor Supervisore – Psicosomatista – Ricercatore scientifico. Già membro della sipnei – Società Italiana di Neuro Psico Endocrino Immunologia. È esperto delle basi neurali dei processi decisionali. Si occupa di “effetto Nocebo”. Ha elaborato una tecnica di neurocounseling breve e di Mind Coach Risolutivo dal nome f.i.t. Method (Fast Insight Tratment) – Certificata a norma internazionale. È esperto delle dinamiche comportamentali delle relazioni – Insegna comunicazione non verbale ed assertiva – Forma molte persone nei percorsi del fit Method e di nqe − neuro quantica evolutiva. Metodi di auto trattamento per la modifica dei codici epigenetici e per liberare se stessi dai pensieri bloccanti e sabotanti. È fondatore della Libera Università per il Benessere e la salute ateneo lubes nonché direttore dell’Ente di ricerca sulle neuroscienze sociali e comportamentali iscritto all’anagrafe nazionale degli enti di ricerca istituito dal miur a essa affiliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *