Schermata 2019-10-31 alle 15.28.36

Senza Pelle: il nuovo romanzo di Carolina Bocca

Ragazzi… Senza Pelle

“Isabel. L’avevo dimenticata. Il cellulare è morto, la batteria scarica. In albergo lo accendo e trovo una miriade di chiamate giunte a telefono spento. Isabel, poi ancora Isabel, Isabel, Isabel. L’unico sms lasciato dalla mia giovane amica mi lascia di pietra. “Sono a Milano, io mi uccido.” (Senza Pelle, 2019, Uno Editori)

Nella sua professione, Carolina Bocca incontra moltissimi giovani, molti di loro nati con il “difetto” di essere troppo sensibili…

Questi ragazzi hanno la pelle psichica sottile: la corazza, che dovrebbe proteggerli emotivamente da ciò che avviene al di fuori, non ce la fa a ripararli.

★★★★★ Martina Colombari “Una lettura che mi ha fatto emozionare”. Quando ho letto Senza Pelle ho rivissuto le insicurezze, a volte profonde, di adolescente non realizzata nonostante i privilegi, poi quelle di madre e di moglie, con il carico di ansie, a volte angoscioso, che la vita ti tira addosso

L’esistenza di Isabel, la giovane protagonista del libro, racchiude tante storie di questo tipo ed è l’emblema dei ragazzi Senza Pelle, perché in lei vivono il dramma, il dolore e l’amore. E la speranza.

È nato così Senza Pelle.

Soffia forte il vento…

Dopo il successo di Soffia forte il vento nel cuore di mio figlio (Mondadori, 2016, vincitore nello stesso anno del prestigioso Premio Zanibelli, Leggi in salute) un libro che ha aiutato migliaia di genitori ad affrontare le adolescenze difficili dei loro figli, nasce Senza Pelle, il nuovo romanzo di Carolina Bocca, scritto a quattro mani con Marco Ghiotto.

Moltissimi ragazzi, oggi, sviluppano delle sensibilità talmente ricettive da non farcela a proteggersi dagli stimoli, spesso violenti, a cui la società li espone.

La società adulta marchia a fuoco questi ragazzi, applica categorie, nomi, distinzioni per sottolineare, con accezione negativa, la loro diversità.

Carolina Bocca preferisce chiamare questi ragazzi Senza Pelle, prendendo in prestito la definizione da una nota psicologa che per prima ha individuato il fenomeno.

★★★★★ Marco “Non lo credevo, ma i miracoli esistono”. Non sono solito scrivere recensioni dei libri che leggo. Ma in questo caso è diverso. È un libro che mi sta cambiando la vita. 

Il segreto di Isabel

Il tema dei Senza Pelle è raccontato attraverso la storia emblematica di una diciassettenne che nasconde da anni un doloroso segreto, profondamente custodito.

L’arcano la lacera al punto da portarla a compiere gesti estremi e raccapriccianti, che fanno disperare chi la conosce e temere per la sua vita.

Carolina si lancia in aiuto, ma viene a sua volta risucchiata nella spirale distruttiva della ragazza e rivisita il suo essere stata a sua volta senza pelle, da giovane, vivendo una crisi esistenziale che le fa guardare il mondo e la società odierna con crescente distacco e critica. Sarà solo la grande abnegazione e la volontà determinata di farcela a portare, ancora una volta, Carolina a trovare la strada per risolvere il dramma di Isabel e uscire, rinnovata, dalla sua crisi.

Si tratta di una storia vera, vissuta, seppure i personaggi siano, nei nomi e nelle raffigurazioni, di fantasia e in Isabel convivano molte storie e ritratti diversi. Tutti reali.

Senza Pelle è un libro molto intenso che nasce dalla sofferenza e dal dolore atroce che deriva dalle violenze, fisiche e morali subite, o semplicemente percepite, dai ragazzi ipersensibili.

Un libro da leggere e da diffondere tra coloro che interagiscono con i giovani, in qualsiasi forma: genitori, operatori ed educatori.

Ma anche una valida lettura per i ragazzi che possono scoprire quante similitudini esistano nei comportamenti “sbaglia

ti” e quanto sia purificatore, ancorché arduo, affidarsi a qualcuno che sappia prendersi cura di loro e affrontare il domani con la volontà di farcela.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!