Schermata 2018-12-13 alle 10.04.02

Superare le paure e le fobie? L’arma vincente è la fiducia…

La paura che ci allontana da noi…

La paura è una sensazione che ci inonda e ci fa dimenticare chi siamo realmente e qual è il nostro potenziale.  

La paura è come un piccolo serpente che può passare inosservato però all’improvviso ti appare davanti e con la sua sola presenza può farti tremare. Quando questo succede, ti sei dimenticato di te. Ti sei dimenticato della tua sicurezza personale, del tuo valore autentico, del tuo saper esserci, di tutto quello che sì hai già raggiunto.

Con la paura si creano strutture mentali che impoveriscono la persona, si entra in uno stato di carenza che ci fa sfiorare la mediocrità. Cos’è peggio? Che nella maggior parte dei casi questa paura non è reale. Si vive come se lo fosse, ma non lo è.

La nostra programmazione mentale, emozionale e psicologica ha radici nella paura… Ma ci sfugge dalle mani in quanto la nostra società si impegna nel programmarci in questo…

E se la società ci programma alla paura?

Se accendi la televisione e aspetti 5 minuti, puoi osservare quante volte si parla di qualcosa che infonde paura (sia a livello economico, politico, sociale, di salute, sentimentale, ecc…). E se osservi con attenzione le conversazioni abituali, ti puoi rendere conto di quanto l’argomento “paure” sia presente, più o meno consciamente.

Questa è il nostro substrato in questa società… Ma la buona notizia (perché c’è sempre una buona notizia) è che “aver paura” non deve essere il nostro destino. Il destino è una materializzazione di tutto ciò che è avvenuto prima, ma se cominci a costruire nel modo giusto, il domani sarà diverso. Se oggi c’è qualcosa che non ti rende del tutto felice, è perché quel qualcosa deve essere rimodellato. E ORA è il momento.

La paura? Un’opportunità…

C’è sempre un’opportunità. 

La paura è un’opportunità e ha un grande valore. Avrà questo valore solo se saprai concederglielo.

Quando c’è paura ti separi, ti allontani, credi meno in te, ti credi unico, ti credi speciale, ti credi vittima, ti credi colpevole, ti credi onnipotente, teorizzi, metti delle barriere e tante altre cose.

Non sei nulla di tutto ciò e allo stesso tempo sei tutto.

Dipenderà solo da te dove e come vuoi attraversarla. Attraversare questa paura dipende da te. Non ti impoverire dando questo valore a ciò che è esterno, attribuiscilo a te e così otterrai l’opportunità di crescere ad una velocità ancora più veloce. Sì, tutta la tua vita dipende da te. Non c’è niente né nessuno al di fuori di te. È tutto nelle tue mani e tu hai il potere di fare quello che vuoi. Solo tu. 

Le paure non sono reali

Prenditi un momento e senti questa situazione che ti fa paura.

Probabilmente ti renderai conto che non è né reale né presente –  certo, a meno che tu non sia in una reale situazione di pericolo (un precipizio o qualcosa di simile…).

I pensieri paurosi possono essere di molti tipi: paura che ci facciano del male, di sbagliarsi,  paura che succeda questo o quello. Può essere perfino che la paura derivi da un vissuto realmente accaduto,ma la domanda è…e adesso, cosa sta succedendo? Probabilmente nulla reale.

Tutto è nella tua testa, nel tuo cervello, in un possibile futuro o in un avvenimento passato. È una proiezione che stai facendo ma non è la tua realtà, anche se la vivi come tale. 

Cosa possiamo fare in momento di paura?

Molte cose, ma la prima è RESPIRARE.

Fermati.

Ritorna a te e concentrati sulla tua respirazione. Fai in modo che la tua respirazione arrivi fino alla base della tua colonna vertebrale. Senti come entra l’aria e scende fino lì. Probabilmente sarai in tensione in tutta la zona dell’utero o del basso ventre. Ce l’avrai “contratta”. Così come lo sei tu. LASCIA ANDARE. Rilassa questa zona. Affidati alla vita.

Senti come questa respirazione arriva fino ai tuoi genitali e come ritorna su. Concentrati in questo ciclo. Accompagna la tua respirazione con la tua presenza, con te stesso e renditi conto di come in poco tempo riuscirai a lasciar andare il pensiero ripetitivo che ti fa credere che tu sei la paura. Regolare la tua respirazione e accompagnarla, fa perdere forza alla paura. La tua presenza allontana la paura. Ritorna a te. Quest’esercizio lo potrai fare sempre e non avrai bisogno di nulla e di nessuno tranne che di te. 

La fiducia batte la paura…

Senti la paura perché esci da te stesso. Sono anni che senti paura. Tutti la sentiamo e non una, mille volte.  Se ne va una e arriva un’altra.

Dalle spazio. Non temerla. Apri le porte alla paura e riaccompagnati. Respira. Non c’è nient’altro da fare, infatti, è da anni che respiri senza accorgertene. Così come questo succede, da anni HAI FIDUCIA e non te ne sei reso del tutto conto.

Ogni volta che fai un programma, stai avendo fiducia in ciò che accadrà. Ogni volta che apri il tuo cuore, ti affidi. Ogni volta che inizi un nuovo progetto, ti affidi. Quando ti abbandoni al sogno, ti affidi.

Per nessun’altro più che per te stesso è urgente aver fiducia.

Non importa se l’altro ti fa male o no, non entrare in questo perché ti perdi di nuovo. Fallo perché incoraggiare la capacità di AVER FIDUCIA ti salverà da tutte le pazzie proprie e altrui. Sentire la paura è un’opportunità. Credere nella paura è una precarietà. 

 Sviluppare la propria fiducia

Nell’universo ci sono le polarità e c’è l’unità.

Quando senti la paura, senti fiducia. La stessa capacità di sostenere la paura, ce l’hai moltiplicata nel sostenere la fiducia. Per generare fiducia hai bisogno di certezza, sicurezza, presenza, amore proprio e radici. Questo è il vero insegnamento: sviluppare la propria fiducia.

È un antidoto infallibile per attraversare la paura e prendere il meglio da questa esperienza. Pertanto, il mio suggerimento non è di allontanarti dalla paura. Al contrario, il mio suggerimento è di entrarci.

Che tu la viva, che tu la senta, che la incarni affinché dopo tu possa riconoscerla dentro di te, non attraverso l’intelletto e sì attraverso tutto te stesso. Affinché tu possa renderti conto di com’è senza aver bisogno di nulla e nessuno. 

Prendi una paura ricorrente nella tua vita…

Prendi una paura ricorrente nella tua vita. Osservala. Cos’è? Che forma ha? Da quando si ripete?

Molto probabilmente, anche se la scena e i personaggi cambiano, continua… Sai perché? Perché non è reale. È qualcosa all’interno.

Può essere che sia proprio tua o può essere che sia un’idea infondata. Forse viene dal tuo contesto sociale o dalla tua famiglia, o dai tuoi nonni o perfino dai tuoi bisnonni ai quali non hai conosciuto. Non importa. L’importante è che tu possa trasformarla. Come? Occupandotene: allo stesso tempo vuol dire occuparti di te stesso.

E questo come si fa? Dandole tempo e spersonalizzandoti. Non la prendere così seriamente. Separatene un poco e conoscila. Ricorda in quali altre situazioni hai sentito lo stesso o qualcosa di simile e inizia a conoscerla.

Molto probabilmente questa paura iniziale ti porterà a qualcosa di più profondo… e a un’altra cosa ancora… Man mano che ti conoscerai e ti accetterai, acquisirai fiducia in te come persona, aumenterai il tuo grado di compassione e ridurrai la tua esigenza.

Man mano che tutto questo cresce, come conseguenza la paura sparirà. La paura è tua amica, è tua alleata, è tua guida e il giorno in cui risuonerai con l’autentica auto-fiducia, pienezza e allegria, questa paura semplicemente sparirà. 

Per concludere, un frammento della carta 19 chiamata La Sfera Magica de “I Misteri del Femminino per Uomini e Donne”:

“Esistono infinite risorse dentro di te e una Saggezza Universale e suprema. Questa situazione è un’opportunità unica per crescere, per volare, per espanderti, per liberarti, per proseguire! E così questa carta ti dice: non fermarti e trasformarla in integrazione! Questa mossa ti porterà una grande maturità, una conoscenza che ti aiuterà in molte altre situazioni nelle quali invece di sentirti in trappola, come hai già sperimentato molte altre volte, ti permetterà di sentire che sei veramente tu a avere in mano le redini della tua vita!”

di Isabella Magdala, Psicoterapeuta, scrittrice e ricercatrice

Magdala Isabella

Autore: Isabella Magdala

Isabella Magdala®, è psicologia e terapeuta formata in differenti campi relazionati con il corporeo, le emozioni e le loro origini. È un’esploratrice della saggezza ancestrale: da anni ha intrapreso un lungo viaggio attraverso le diverse culture grazie al quale ha riscoperto la Sessualità Sacra e i suoi archetipi. È la creatrice del metodo I Misteri del Femminino per Uomini e Donne® che attualmente la sta portando a formare persone a livello mondiale. Le carte, nate da questo metodo, permettono di riscoprire i meravigliosi tesori che dimorano in te, affinché tu li possa condividere con l’Universo partendo dal tuo massimo potenziale e, al tempo stesso, dalla tua massima semplicità. Puoi trovare maggiori informazioni sull’autrice al sito www.isabellamagdala.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *