ReachingForTheMultiverse_9961

Teorie sull’universo: 5 modelli oltre l’ordinario

La vera natura dell’universo: tra scienza e filosofia

Perché l’universo è così com’è?

Nel corso degli anni, gli scienziati hanno esplorato molti modi per spiegare il cosmo, portando ad alcune idee decisamente oltre l’ordinario…

1. Il Big Splat

Nel lontano futuro, le galassie finiranno per allontanarsi così tanto che la luce di una non potrà mai raggiungere l’altra. Infatti, man mano che le stelle invecchiano e muoiono, arriverà un momento in cui non ci sarà più luce o calore. L’universo sarà un vuoto buio e freddo.

universoSembra la fine di tutto, ma secondo una teoria è in realtà l’inizio del prossimo universo, in un ciclo che si ripete all’infinito.

Ricordate la teoria del mondo-brana? Cosa succede quando brana fredda e vuota si scontra con un’altra (cosa che, dato un tempo sufficiente, prima o poi farà)? I cosmologi Neil Turok e Paul Steinhardt ritengono che una tale collisione genererebbe abbastanza energia da creare un universo completamente nuovo. Lo chiamano “modello ecpirotico”, anche se il fisico Michio Kaku l’ha soprannominato più evocativamente il Big Splat.

2. L’universo olografico

Pensate a un ologramma di sicurezza. Si tratta fondamentalmente di un oggetto bidimensionale che codifica un’immagine tridimensionale completa.

Secondo questa teoria, l’intero universo tridimensionale può essere ‘codificato’ sul suo confine bidimensionale. Può non sembrare entusiasmante come vivere all’interno di una simulazione, ma ha il vantaggio di essere una teoria scientificamente dimostrabile – una ricerca del 2017 ha dimostrato che è coerente con lo schema delle fluttuazioni CMB.

3. L’universo stazionario

Il Big Bang è una teoria evolutiva in cui l’universo cambia aspetto man mano che si espande. Era più denso in passato, e diventerà meno denso in futuro. Tuttavia, non tutti gli scienziati erano soddisfatti da questo modello, così hanno escogitato un modello che permetterebbe alla densità di rimanere costante, anche in un universo in espansione.

Si tratta della creazione continua di materia al ritmo di circa tre atomi di idrogeno per metro cubo per milioni di anni. Questo modello è caduto in disgrazia con la scoperta della CMB (radiazione cosmica di fondo) che, nella cornice di questa teoria, non troverebbe una facile spiegazione.

4. Il multiverso

Nella visione convenzionale del Big Bang, per spiegare l’uniformità della CMB, è necessario postulare un’iniziale ondata di espansione superveloce nota come inflazione. Alcuni scienziati ritengono che, quando il nostro universo è uscito da questa fase inflazionistica, si sia trattato solo di una minuscola bolla in un vasto mare di spazio “gonfio”.

Secondo questa teoria, chiamata inflazione eterna, altri universi-bolla spuntano costantemente in altre parti del “mare”; l’insieme di queste bolle andrebbe a formare il multiverso.

La teoria diventa ancora più strana: se ci si pensa, non c’è nessuna ragione per cui altri universi debbano avere le stesse leggi fisiche del nostro. Alcuni potrebbero avere una gravità più forte, o una diversa velocità della luce.

universo

Anche se non possiamo osservare direttamente gli altri universi, è concepibile che uno di essi possa collidere con il nostro. È stato persino suggerito che il “punto freddo” nella CMB sia l’impronta di una tale collisione.

5. Teoria della simulazione

Finora tutte le teorie sono venute dagli scienziati; eccone invece una dai filosofi.

Se tutti i fatti dimostrabili sull’universo entrano nel nostro cervello attraverso i nostri sensi e gli strumenti scientifici, chi può dire che non sia tutta un’illusione progettata con intelligenza?

L’intero universo potrebbe non essere altro che una sofisticata simulazione al computer.

È un’idea che è stata resa popolare dai film di Matrix; per quanto stravagante possa sembrare, alcuni pensatori la prendono seriamente in considerazione. Tuttavia, non essendoci modo di provare che sia vera o falsa, non può essere considerata una teoria scientifica a tutti gli effetti.

Fonte: HowItWorks.com
Traduzione a cura di Uno Editori

1 Comment

  1. Avatar
    Io invece ho la mia teoria sull'universo. Quando l'inflazione dello spazio arriverà a 2 volte la velocità della luce è come se il fotone avesse una velocità -c , rispetto ad un punto dello spazio tempo. A questo punto tutto si invertirebbe, l'elettrone diventerebbe un positrone, il protone avrebbe una carica negativa, mentre il neutrone rimarrebbe come è. A questo punto la forza che crea l'espansione dello spazio-tempo si inverte, le galassie si avvicinano sempre di più, fino al punto che lo spazio-tempo si annulla e l'universo è energia pura e a quel punto c'è un nuovo Bing-bang e tutto ricomincia da capo. Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Attenzione: questo contenuto è protetto!!