Schermata 2019-09-19 alle 16.10.50

Trova il tuo ikigai e liberati da ogni peso in eccesso

Il segreto della lunga vita… trovare l’ikigai

Ti sei mai chiesto dove vivono e cosa fanno nella loro vita le persone più in forma al mondo?

Diversi scienziati e demografi hanno individuato numerosi casi di longevità eccezionale nelle cosiddette “zone blu” rappresentate dalle seguenti cinque regioni: Okinawa in Giappone, Sardegna in Italia, Loma Linda in California, Penisola di Nicoyain Costa Rica, Icaria in Grecia.

Lo stile di vita degli abitanti di quelle zone è caratterizzato da vari aspetti in comune:

  • seguono una dieta con poco alcol, sale, cibi industriali e ricca di verdure, legumi, pesce, tè e altre sostanze antiossidanti; si nutrono secondo il principio: “hara hachi bu” (= la pancia, all’80%), cioè smettono di mangiare quando sentono di essersi riempiti l’80% dello stomaco, quindi si alzano da tavola con ancora un po’ di appetito;
  • praticano esercizio fisico moderato, si muovono tutti i giorni, coltivano l’orto, fanno giardinaggio, si spostano prevalentemente a piedi, cantano, ballano… in pratica si tengono “occupati” ogni giorno;
  • praticano attività come yoga, tai chi, qi gong, meditazione… tutte attività basate sulla presenza e molto utili per ridurre lo stress, fattore che fa bene alla salute quando è moderato, ma che sovente purtroppo è in eccesso, motivo per cui viene considerato la causa della maggior parte dei problemi di salute, secondo gli studi dell’American Institute of Stress; altri rimedi che utilizzano per alleviare lo stress sono: ascoltare musica rilassante, fare un bagno caldo, tenere in ordine l’ambiente circostante, ricevere un massaggio, stare a contatto con la natura, ecc.;
  • il loro atteggiamento mentale è positivo, vivono senza fretta né preoccupazioni, sono curiosi e hanno voglia di apprendere qualcosa di nuovo ogni giorno, di giocare (soprattutto svolgono esercizi o attività per l’allenamento mentale) e di interagire con gli altri; sono grati per ciò che hanno, accettano i propri sentimenti senza sforzarsi per controllarli; sono flessibili e resilienti, quindi sono in grado di affrontare più facilmente le avversità e adattarsi ai cambiamenti; apprezzano la bellezza dell’imperfezione come occasione di crescita;
  • dormono il giusto, si addormentano facilmente la sera e si risvegliano riposati al mattino;
  • hanno legami sociali positivi, coltivano amicizie ogni giorno, possono contare su molti amici e familiari, con i quali collaborano e si ritrovano spesso per festeggiare (anche piccole cose), praticare sport insieme e condividere varie attività, divertendosi;

 

Hanno scoperto il loro ikigai, termine di origine giapponese che si può definire come: il carburante esistenziale della vita, il motivo per cui ci alziamola mattina, uno scopo nella vita, una grande passione, qualcosa che ci rende felici e soddisfatti, l’arte di invecchiare restando giovani.

 

Trovare il proprio ikigai

Ognuno di noi ha un ikigai. Una volta scoperto, bisogna avere il coraggio di non perdersi per strada, anche se ciò comporta impegno e fatica.

Come sostiene la logoterapia, disciplina ideata da Viktor Frankl utilizzata per trovare dei motivi per vivere una vita migliore:

  • l’uomo non inventa il senso della propria esistenza, ma lo scopre;
  • il senso della vita è diverso per ogni individuo, e può trasformarsi e cambiare parecchie voltenel corso degli anni;
  • prestare troppa attenzione a ciò che desideriamo ci impedisce di raggiungerlo;
  • il senso dell’umorismo può aiutare a scaricare l’ansia e a rompere i circoli viziosi;
  • davanti alle stesse circostanze, ogni uomo può prendere decisioni diverse.

 

Quando si trova il proprio ikigai si può entrare nel flusso.

Lo psicologo Mihaly Csikszentmihalyi diede una sua defizione di flusso o flow (in inglese “flusso, corrente”) definendolo «un’esperienza di gioia vivissima, un sentimento di estasi apparentemente senza motivo».

Trovare ikigai e dimagrire senza diete

Non esiste una ricetta magica per conquistare la felicità, per vivere il proprio ikigai, ma uno degli ingredienti fondamentali è proprio la capacità di immergersi nel flusso per riuscire così ad avere un’esperienza ottimale. Quindi, sarebbe opportuno trascorrere più tempo dedicandoci a compiti che ci facciano entrare nel flusso, anziché lasciarci trascinare in attività che ci danno un piacere immediato come mangiare troppo mentre guardiamo la televisione o abusare di alcol o droghe.

Quando ci si immerge nel flusso non c’è passato e non c’è futuro, solo il presente. In quel momento non c’è spazio per le distrazioni, l’io si dissolve e si diventa parte di quel che si sta facendo. È la stessa esperienza descritta da Bruce Lee con la sua citazione: «Sii acqua, amico mio».

La capacità di entrare nel flusso è tipica di alcuni atleti che praticano sport ad alto livello e delle professioni creative che richiedono un alto grado di concentrazione.

Personalmente posso affermare con gioia di aver trovato da tempo il mio ikigai nella mia professione, che mi ha permesso di aiutare migliaia di persone a trovare il proprio ikigai e dimagrire senza diete e senza stress.

Questo per me rappresenta la mia missione, il mio ikigai, una fonte di gratificazione continua che mi spinge a migliorare costantemente.

Ho notato che molti aspetti inerenti lo stile di vita delle persone più longeve al mondo che risiedono nelle cosiddette “zone blu”, sono gli stessi fattori chiave che permettono di migliorare il proprio stato di fitness, di cui parlo nel mio libro “Oltre le diete”, edito da Uno editori.

Perdere peso senza perdere la testa

Quando si ha l’obiettivo di perdere peso o incrementare le proprie performance o migliorare il proprio stato di benessere psicofisico, di solito la prima cosa a cui si pensa è la dieta, trascurando spesso altri fattori chiave come l’attività fisica, l’atteggiamento mentale, la gestione del tempo, il sonno, il rilassamento, ecc..

Se si impara a non focalizzarsi solo su uno o due fattori chiave, ma si lavora anche di poco su ognuno di essi, il risultato finale sarà più soddisfacente.

Così come fanno le persone più longeve al mondo, che hanno trovato il proprio ikigai e hanno acquisito delle buone abitudini legate a vari fattori, riuscendo più facilmente a liberarsi da ogni peso in eccesso, quindi non solo fisico, ma anche emotivo e mentale.

Occorre tenere a mente che – prima che nel corpo  – si dimagrisce nella mente e fare attenzione a non confondere ciò che si vuole raggiungere – cioè maggiore benessere, migliore performance, un corpo più in forma – con  gli strumenti necessari che occorrono per raggiungerlo – come la dieta o l’allenamento.

_________________

Per saperne di più e scoprire come migliorare il tuo stato di benessere segui l’autore Gabriele Savino su Facebook

Savino Gabriele

Autore: Gabriele Savino

Gabriele Savino, classe 1982, è cresciuto a Pianezza, un piccolo paese in provincia di Torino. Dopo aver conseguito la laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari ha proseguito i suoi studi specializzandosi in educazione alimentare, nutrizione consapevole (Mindful Eating), integrazione alimentare, fitness e diet coaching. È coach certificato di Giusto Peso per Sempre, metodo innovativo ideato da Debora Conti basato sulla Programmazione Neuro Linguistica (PNL) applicata al raggiungimento del peso forma senza l’utilizzo di diete. Nel 2011 ha fondato la SaNa snc, al fine di aiutare le persone a raggiungere e mantenere i propri obiettivi di peso forma. È titolare e consulente di un centro di educazione alimentare dove, insieme alla sua socia, aiuta migliaia di persone a liberarsi per sempre da ogni tipo di peso in eccesso, sia fisico sia emotivo / mentale, a diventare consapevoli e autonome nelle proprie scelte e a ritrovare un buon rapporto con se stesse e con ciò di cui si nutrono. Inoltre organizza diversi eventi nell'ambito della salute e del benessere.

1 Comment

  1. Il ritorno alla natura è fondamentale per l'essere umano. L'equilibrio spezzato dovrebbe essere ricomposto al più presto. A volte mi basta mangiare un pò di pane caldo appena sfornato e fare una lunga passeggiata immersa nella natura, dopo mi sento quasi rigenerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *