Mauro Biglino: Adamo ed Eva furono creati con il DNA degli Elohim, e così nacque la nuova razza umana…


Categorie : Mauro Biglino , Storia e Verità segrete

Mauro Biglino: Adamo ed Eva furono creati con il DNA degli Elohim, e così nacque la nuova razza umana…

Genesi I: e gli Elohim fecero l’Adam

Nelle traduzioni che abbiamo in casa si dice che non siamo stati fatti ad “immagine e somiglianza” degli Elohim. la Bibbia in realtà utilizza un’espressione che indica: che noi siamo stati fatti a somiglianza degli Elohim, ma non ad immagine, bensì con lo tselem degli Elohim. Il termine tselem definisce in modo specifico “un quid di materiale che contiene l’immagine”.

In sintesi, gli  Elohim hanno compiuto degli interventi di ingegneria genetica utilizzando due DNA (il loro e quello degli ominidi): hanno quindi dato vita a questa specie che la Bibbia conosce come Adam, creando prima il maschio e dopo un certo lasso di tempo la femmina. Queste affermazioni mi sono state riconosciute e confermate da filologi ebrei che concordano sul fatto che nella Bibbia si parli di ingegneria genetica.

 

Adamo non fu fatto nel giardino dell’Eden (Gan Eden)

Dalla Genesi 2,15:”E l’elohim Yehowah prese Adam e lo pose in GAN-EDEN per farlo lavorare e custodirlo”

[Traduzione lett: “E prese YeH(o)WaH Elohim lo ADAM e pose lui in GAN-EDEN per lavorare esso e custodire esso”]

Dunque non pare che Adam sia stato fatto lì, ma da un’altra parte, mentre Eva, che è stata fatta in un momento successivo, con ogni probabilità è stata prodotta proprio lì.

Noi lo conosciamo come il Paradiso Terrestre ma la Bibbia lo definisce come Gan Eden, Gan significa luogo recintato e protetto, nella lingua iranica è diventato "pairidaeza" che significa giardino recintato e protetto, da cui deriva il "paradeisos" greco, per diventare il "paradisum" latino.

In definitiva l’Eden sembra essere stato il loro centro di comando, il posto dove hanno scelto di installarsi quando hanno deciso di creare una base. Questi maschi e femmine, da loro formati, erano stati messi lì affinché si curassero di questo luogo che, come dice la Bibbia, era utilizzato per coltivare ogni specie di vegetali e allevare ogni specie di animali.

 

La creazione di Eva dalla costola d’Adamo

Anche nella Bibbia che abbiamo in casa, senza la necessità di traduzioni particolari, si legge chiaramente che gli Elohim hanno indotto all’Adam, quindi al maschio, un sonno profondo, hanno prelevato qualcosa dalla sua parte laterale ricurva – quella che normalmente viene tradotta con costola – hanno richiuso la carne, nel punto in cui hanno effettuato il prelievo, e con quel quid prelevato hanno formato la femmina.

Con questo intervento, non hanno preso solo del patrimonio genetico – sarebbe bastata poca saliva –, ma un’operazione del genere indica un prelevamento di cellule staminali. Se questo passo fosse scritto in una rivista scientifica, nessuno di noi avrebbe dubbi sul fatto si stia parlando di clonazione.

Siccome è scritto nella Bibbia si presume siauna metafora, un’allegoria e altro. Io, come partito preso per ciò che riguarda le traduzioni letterali, faccio finta che quando la Bibbia dice una cosa, voglia dire proprio quella cosa: basta avere la mente aperta e pensare che forse gli autori biblici ci hanno voluto raccontare dati di cronaca.

Yahweh non ha avuto a che fare con la fabbricazione di Adamo ed Eva

Dunque, i genetisti hanno fatto l’Adam non si sa dove, in seguito lo hanno posto in Gan-eden e la Bibbia ci dice che  a fare questo spostamento  è stato Yahweh. Poi solo in un secondo momento hanno iniziato ad invocarlo.

Questo lo confermerebbe un’attenta lettura dei capitoli 4 e 5 del libro della Genesi induce a ipotizzare che Yahweh – il “dio della teologia" – non ha avuto nulla a che fare con la fabbricazione di Adamo ed Eva.

Andiamo con ordine: Adamo genera Set all’età di 130 anni – dopo la nota vicenda che ha coinvolto i primi due figli, Caino ed Abele. E set, all’età di 105 anni, genera Enos. La Bibbia ci informa (4,26) che solo al tempo di Enos “si iniziò ad invocare il nome di Yahweh”, cioè ben 235 anni dopo che gli Elohim avevano fatto l’Adam.

Il che significa che Adamo, Eva, Caino, Abele e Set non si rivolgevano a lui ma ad altri Elohim.

Che Yahweh non abbia partecipato all’intervento che ha prodotto Adamo ed Eva risponde per altro ad una logica confermata dalla stessa Bibbia. Adamo ed Eva sono stati prodotti da ingegneri genetici mentre Yahweh era un ISH MILCHAMA (Es 15,3), cioè un “uomo di guerra”; tutto l’Antico testamento testimonia infatti come in sostanza egli non facesse altro che combattere e dunque non aveva certo le competenze necessarie per operare in ambito biomedico. Non ci dobbiamo quindi stupire del fatto che egli sia comparso nella storia degli adamiti solo in un secondo tempo.

 

Adamo ed Eva, progenitori dei Sumeri, quando sono stati creati?

Alcuni studi multidisciplinari (archeoastronomia, conformazione del cielo boreale nel V mllennio a.C, Ipparco di Nicea, Tolomeo e il suo Al-magesto, precessione degli equinozi ecc ecc…) contribuirebbero a collocare Adamo ed Eva intorno al 4400 a.C.

Questo conferma le datazioni che io ricavo dalla Bibbia (4500-4300) e di cui parlo da molto tempo.

Adamo ed Eva sono quindi i primi Homo sapiens sapiens, e la civiltà sumera fa la sua comparsa già formata alcuni secoli dopo. Le due cose, messe assieme, potrebbero costituire un’ipotesi sufficientemente fondata al punto che varrebbe la pena d’esser approfondita dalla scienza ufficiale.

Potremmo definire Adamo ed Eva i probabili capostipiti di un gruppo etnico e culturale specifico, i sumeri; questo spiegherebbe perché la civiltà sumera, grande mistero per tutti gli studiosi, pare presentarsi come già formata, nata dal nulla, cioè senza una preistoria.

I Sumeri si presentano già con una scrittura strutturata, con una tecnologia, con capacità di costruire, di coltivare e molto altro.

Inoltre la lingua sumera Potrebbe derivare sicuramente dagli Elohim in quanto non possiede la naturale evoluzione che passa dai suoni, fino ad un’articolazione complessa ed elaborata, che dovrebbe avere una lingua.

  

_____________________________________

Mauro Biglinostudioso di storia delle religioni, è stato traduttore di ebraico antico per conto delle Edizioni San Paolo. Da circa 30 anni si occupa dei cosiddetti testi sacri nella convinzione che solo la conoscenza e l'analisi diretta di ciò che hanno scritto gli antichi redattori possano aiutare a comprendere veramente il pensiero religioso formulato dall'umanità nella sua storia. Autore di numerosi best seller, tra cui: "La Bibbia non è un Libro Sacro", "Il Libro che Cambierà per Sempre le Nostre Idee sulla Bibbia", "Il dio alieno della Bibbia"

N.B. Questo articolo è una riproposta rivista e aggiornata dei "più letti" del sito maurobiglino.it


Se vuoi rimanere aggiornato sui prossimi articoli pubblicati, iscriviti subito alla newsletter!
E ricordati, riceverai anche un buono da 5€ per il tuo primo acquisto!

Acconsenti al trattamento dei dati nel rispetto della Privacy

PER APPROFONDIRE:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:


Condividi questo contenuto

Visualizza tutti i commenti (3)

Patrizia


30/01/2018 09:04:11

Io non ho dubbi che siano ancora qua..."nascondersi" e creare le religioni era il passo più logico da compiere per continuare a sottomettere una popolazione sulla strada dell'evoluzione psicologica e morale! In fondo anche l'episodio della torre di babele ci insegna questo...dividi et impera! come possiamo sperare di creare un mondo unito e pacifico se tra di noi non parliamo neanche la stessa lingua...il denaro poi ci ha definitivamente ammanettato! Ma poi basta guardarsi intorno, cos'è cambiato rispetto a quando ci ammazzavamo per le conquiste territoriali? o quando abbiamo piegato con la forza la fede della gente per convertirli al cristianesimo, non serve andare molto lontano per ricordare cosa abbiamo fatto agli ebrei...spendiamo i miliardi in armi, cerchiamo l'acqua su Marte e lasciamo morire di sete i bambini in Africa! Davvero credete che siamo un'umanità evoluta? Io vedo uomini divenuti identici ai loro creatori: individui boriosi, iracondi e lussuriosi, proprio come le divinità che ci descrivono i testi antichi. In base alla mia esperienza so che il nostro pianeta è chiamato "Saras" che vuol dire ritorno, in quanto destinato a rivivere ciclicamente gli stessi eventi distruttivi, tutti noi che nasciamo in questo luogo siamo chiamati a vivere un esperienza dura ed estremamente significativa, poiché nel cammino dell'esistenza non si può capire cos'è il bene se prima non si è appreso cos'è male. Forse se questi "dei" che potrebbero solcare le galassie restano qui a giocare a risiko con noi è perché sono costretti a rimanerci! d'altronde sono molti i testi che ci parlano di un'antica guerra tra i figli della luce e i figli dell'oscurità. ..comunque stiano le cose, il mio augurio è che ognuno di noi "pensi a se stesso" ma attenzione, non intendo egoisticamente! mi riferisco a tutte quelle volte che ci viene in mente di andare a "pulire i pavimenti" a casa d'altri, senza aver prima pulito le proprie scarpe...il miglior modo che abbiamo per aiutare questo pianeta, è migliorare noi stessi, l'unico essere su cui abbiamo pieni poteri! Come scriveva Nietzsche nell'eterno ritorno: solo quando sarete pronti a rivivere la vostra vita all'infinito, sarete davvero pronti per andare avanti.

Francesca ita Rombolà


28/01/2018 15:28:41

Com'era in realtà il giardino dell'Eden, il famoso Gan Eden? Un luogo protetto, recintato per poter osservare l'evoluzione dei due prototipi umani? E Adamo ed Eva non conoscevano veramente il bene e il male? Erano scevri da peccato originale, cioè da quella capacità di capire, di scegliere, di costruire ma anche di distruggere? Qual'è il vero significato del peccato originale? E quello della loro nudità normale e naturale senza ombra di vergogna alcuna? Perchè dopo aver mangiato il frutto dell'albero della Conoscenza i loro occhi si aprirono all'improvviso e si avvidero di essere nudi provandone vergogna? Se non avessero mai mangiato quel fatidico frutto sarebbe mai sorta la civiltà umana con tutto il suo carico di bene e di male, con le sue meraviglie e le sue aberrazioni? Come rispondere a queste domande? Come rispondere soprattutto in modo esauriente e con seria cognizione di causa?

giovanni


26/01/2018 21:01:22

Biglino quello che lei ha tradotto letteralmente dai primi e successivi passi del cosiddetto "antico testamento", che l'ha portato, per logica "umana" e prove "storico-scientifiche", a scrivere, a parlare e ad affermare le "sue" tesi ben note, purtroppo è conosciuto ed, oserei dire, anche fin troppo consolidato, usato e sfruttato nelle posizioni, nelle relazioni e nelle strategie globali dell' "inner circle" dei gerarchi del mondo "conosciuto" : intelligenti pauca. ahimè esiste anche un "inner circle di un mondo "sconosciuito" : io però, a scanso di equivoci, non penso che i veri elohim siano tra noi, anche perchè, come lei ben sa e spesso ripete, furono proprio loro a dire "noi andiamo via da questo luogo", inoltre noi stessi abbiamo una parte di loro nel nostro dna, essendo, come siamo e saremo, eredi biologici evoluti appunto del sapiens sapiens. per tale ragione una mente "lucida e vitale" come la sua non merita di ripetere sempre le stesse cose e soprattutto di stare male e soffrire a causa di forze/energie negative.......che lei può ben immaginare; forse è giunto il momento di preparare e lanciare tanti come lei e più di lei. Intendo dire che lei è pronto, insieme a pochi altri, a "preparare" quella parte dell'umanità che lo vorrà ad una/alla nuova civiltà, speriamo, che "MADRE NATURA" sta pianificando a causa dei cosiddetti "cambiamenti climatici", che altro non sono che un nuovo diluvio/reset più o meno universale, anche fin troppo conosciuto alla cosiddetta paleometereologia. Non sto pensando ad una nuova religione e/o ad una nuova filosofia ma, più semplicemente, a degli strumenti legali per costruire DAL BASSO una massa critica popolare, mi verrebbe da dire a questo punto, in modo riduttivo ma con propositi europei e successivamente "globali" non mondiali ripeto "globali", per il momento italiana atta a formare, informare l'opinione pubblica evidenziando e valorizzando gli argomenti di interesse mondiale che tanto a cuore stanno a lei/noi, suoi empatici compagni di viaggio terreno. Come ? le nostre leggi italiane/europee prevedono le associazioni di promozione sociale e le fondazioni di comunità, eventualmente anche con contabilizzazione onlus : bisognerebbe studiarle ed applicarle al più presto con l'unico intento di offrire un minimo di riparo proprio all' "uomo nuovo" DAI TANTI DANNI CHE LA NOSTRA NERA TERRA hA CAUSATO AL MONDO INTERO. Bisogna fare in fretta ed essere anche ben organizzati, credo in tutta onestà poi che lo si debba anche a tutti quelli che noi chiamiamo ELOHIM e che più semplicemente dovremmo chiamare VERI PADRI E MADRI. Saluti ed in bocca a lupo per la sua salute : abbiamo bisogno che stia bene e che continui la sua OPERA in tutti i modi che vorrà lei

Aggiungi un commento

 (con http://)

Ho capito

Questo sito potrebbe utilizzare alcuni cookie, come riportato nella nostra cookie policy | Cosa sono i cookie?